Neve nera in Siberia (Twitter @siberian_times)
Neve nera in Siberia (Twitter @siberian_times)

San Pietroburgo, 18 febbraio 2019 - Le immagini sono da film dell'apocalisse. Neve nera ricopre strade, case e vegetazione: succede in una regione del sudovest della Siberia, conosciuta com Kuzbass (sotto la mappa). Il Kuzbass, con il suo capoluogo Kemerovo, è un importantissimo bacino carbonifero, una delle riserve di carbone fossile più grandi del mondo, sviluppatasi in particolare durante il regime sovietico, con poche o nessuna precauzione di tipo ambientale. E allora è presto spiegato il fenomeno della 'black snow' in questi giorni particolarmente intenso, come si evince dai tanti video che rimbalzano in rete, pubblicati dai residenti. 

Dopo una contrazione negli anni '90, ora la produzione di carbone nella regione sarebbe la più alta di sempre. Questo perché il carbone continua ad essera la forma di carburante più economica e quindi anche il mezzo più diffuso per riscaldare le case. La neve di colore grigio o nero non è altro che il risultato della polvere di carbone proveniente dalle miniere a cielo aperto. Polvere tossica perché contiene metalli pesanti, come mercurio e arsenico, pericolosi per la salute.  

Come conseguenza dell'attività industriale della regione "l'aria si riempie di minuscolo particolato - spiega  Carlo Migliore su 3bMeteo.com - che resta in sospensione e quando nevica, precipita al suolo assieme al fiocchi". ​La neve ha il merito di rendere visibile un fenomeno che nelle stagioni più calde non è assente ma semplicemente meno percepibile.

I media russi, che parlano di "scenario apocalittico", sottolineano come nella regione di Kuzbass l'aspettativa di vita sia di 3 o 4 anni inferiore alla media della Nazione. L'incidenza di cancro, paralisi cerebrale infantile e tubercolosi qui sarebbe più alta che altrove. Esistono dei sistemi di 'scudo' nella fabbriche, che dovrebbero filtrare l'aria, ma non sempre funzionano a dovere. E lo dimostra il paesaggio spettrale di queste zone. Per i residenti un vero incubo.