Giovedì 13 Giugno 2024

Chi è Karen McDougal, la seconda donna di Trump “pagata per il suo silenzio”

Il caso era emerso con forza durante la campagna del 2016 anche grazie a un audio registrato segretamente in cui Trump discuteva il pagamento all'ex coniglietta di Playboy che affermava di avere avuto una relazione con il tycoon fra il 2006 il 2007, quando Melania era incinta

New York, 5 aprile 2023 – Non solo la pornostar Stormy Daniels. Secondo il procuratore di Manhattan Donald Trump avrebbe pagato il silenzio di un’altra donna, stavolta una coniglietta di playboy, Karen McDougal. 

Approfondisci:

Melania Trump nella reggia di Mar a Lago: “Vive da separata in casa”

Melania Trump nella reggia di Mar a Lago: “Vive da separata in casa”

Approfondisci:

Trump un’ora in arresto: 34 capi d’accusa. Non solo Stormy Daniels, spunta un’altra donna. “Comprò anche il silenzio del suo portiere”

Trump un’ora in arresto: 34 capi d’accusa. Non solo Stormy Daniels, spunta un’altra donna. “Comprò anche il silenzio del suo portiere”

Il caso di McDougal era emerso con forza durante la campagna del 2016 anche grazie a un audio, registrato segretamente dal suo ex fixer Michael Cohen, in cui Trump discuteva il pagamento all'ex coniglietta di Playboy che affermava di avere avuto una relazione con il tycoon fra il 2006 il 2007, quando Melania era incinta e diede alla luce Barron Trump.

Karen McDougal
Karen McDougal

dialogo rubato che Cohen, il principale accusatore dell'ex presidente, registrò nel settembre 2016, pochi mesi prima delle elezioni e in cui si sentirebbe Trump discutere come risolvere la questione McDougal. L'ex modella offrì il suo racconto per 150 mila dollari al National Enquire prima delle elezioni presidenziali, che però decise di non pubblicarlo prima dell'Election Day del novembre 2016. Una decisione probabilmente riconducibile all'editore del tabloid scandalistico David Pecker, nel 2016 amico di Trump, poi però divenuto un collaboratore di giustizia come Cohen.

Nata a Gary, Indiana, McDougal era un'insegnante di scuola materna prima di iniziare la sua carriera di modella, che l'ha portata a divenire la coniglietta di Playboy nel 1998. McDougal e Trump si incontrarono a una festa in piscina nella Playboy Mansion, al termine della quale il tycoon le chiese il numero di telefono. I due iniziarono a parlare spesso telefonicamente fino al loro primo appuntamento per cena in un bungalow privato al Beverly Hills Hotel di Los Angeles.

McDougal rimase impressionata da Trump e dal suo charme e la loro relazione iniziò. Si incontravano ogni volta che Trump era a Los Angeles nello stesso albergo, nello stesso bungalow e ordinando, almeno per il tycoon, la stessa cena, ovvero bistecca e purè di patate. Trump era accompagnato da McDougal al torneo di golf dove l'ex presidente incontrò per la prima volta Stormy Daniels. L'ex modella ha raccontato che Trump le promise di regalarle una casa a New York e la presentò ad alcuni membri della sua famiglia, fra i quali Donald Trump Jr e la sua ex moglie Vanessa, che allora era incinta. Un rapporto di mesi intenso al quale McDougal mise fine nell'aprile del 2007, in parte esasperata dai commenti di Trump violenti e in molte occasioni offensivi.