Mercoledì 29 Maggio 2024
FABIO LOMBARDI
Esteri

"Sono Maddie, fatemi l'esame del Dna". Chi è Julia che crede di essere la bimba scomparsa

Una giovane polacca ha creato un profilo Instagram che ha raggiunto 670mila follower e nel quale produce prove a sostegno della sua tesi. Pista reale o mitomane?

Julia e la piccola Maddie McCann

Julia e la piccola Maddie McCann

Ha 21 anni (ma in realtà ne avrebbe 19 come Maddie). Si chiama (o si chiamerebbe) Julia Wendell. E' polacca. Ha aperto una serie di profili Instagram. Il più seguito (674mila follower) è @iammadeleinemccann. Ma perché? Perché ritiene di essere la bambina, Maddie McCann, scomparsa nel 2007 in Portogallo, quando aveva 4 anni, e mai più ritrovata (una vicenda che aveva avuto in clamore mediatico internazionale).

"Julia non è Maddie": la famiglia smentisce la 21enne tedesca. Cosa sappiamo della storia

E a suffragare la tesi ha postato una serie di filmati e fotografie che attesterebbero, a suo dire, la somiglianza e la tesi di essere lei Madeleine McCann.

La donna polacca ha dunque creato un account su Instagram in cui afferma di essere Madeleine 'Maddie' McCann, la bambina britannica scomparsa in Portogallo nel 2007, che però - secondo gli investigatori - sarebbe stata uccisa poco dopo la sua sparizione dal pedofilo tedesco Christian Brueckner.

Secondo il Daily Mirror, tabloid britannico che ha dato ampio risalto alla vicenda, la donna, che ha 21 anni ma che ritiene che la sua età sui documenti sia falsa (Madeleine avrebbe oggi 19 anni), ha dichiarato di aver iniziato a sospettare di essere Maddie dopo alcune allusioni fatte da sua nonna.

A sostegno delle sue affermazioni ha pubblicato foto con dettagli che proverebbero la sua vera identità: una macchiolina nell'occhio destro - Maddie ne aveva una - e una voglia sulla gamba.

La voglia sul viso di Maddie e di Julia
La voglia sul viso di Maddie e di Julia

"Penso di poter essere Maddie - ha scritto la ragazza, che dice di chiamarsi Julia -. Devo fare un test del Dna. Gli investigatori britannici e polacchi mi ignorano. Racconterò la mia storia nei post. Aiutatemi".

A ulteriore prova la donna pubblica anche alcune sue foto da bambina affiancate dalle foto di Maddie scattate poco prima della sua scomparsa.

Jualia e Maddie da piccole
Jualia e Maddie da piccole

L'account ha raccolto oltre 600.000 follower in pochi giorni. Julia ha quindi detto di essere in contatto con una presunta cugina di Madeleine che avrebbe parlato di una possibilità di confrontare il suo Dna con quello dei genitori della bambina Kate e Gerry McCann.

La famiglia non ha finora commentato. Il caso di Maddie ha dominato le cronache per molti anni: la piccola scomparve a 4 anni da una casa vacanze nell'Algarve, in Portogallo, mentre i genitori cenavano a poche decine di metri di distanza. Anche se le indagini tedesche hanno concluso che il colpevole fu Brueckner (era già in carcere per altri reati quando fu dato l'annuncio), il corpo non è mai stato ritrovato.

Nel corso di 15 anni si sono moltiplicati avvistamenti, giovani donne che avrebbero potuto essere o che si credevano la piccola Maddie, ma sino ad ora ci sono le indagini tedesche che ritengono sia rimasta vittima di un pedofilo seriale. Forse solo l'esame del Dna, se mai verrà effettuato, potrà dire se Julia Wendel è una mitomane (guardando il profilo Instagram da lei creato le foto e le prove prodotte appaiono un po' deboli) oppure se le sue convinzioni hanno un fondo di verità.