Il rapper 21enne Juice Wrld, morto all'aeroporto di Chicago (Ansa)
Il rapper 21enne Juice Wrld, morto all'aeroporto di Chicago (Ansa)

Chicago, 8 dicembre 2019 - Il rapper statunitense Juice Wrld è morto all'improvviso - a soli 21 anni - all'aeroporto internazionale Midway di Chicago, dove era atterrato con un jet privato. Secondo il sito di gossip Tmz il giovane artista,  il cui vero nome è Jarad A. Higgins, avrebbe avuto una convulsione, ma stando a fonti ospedaliere le cause della morte sono finora sconosciute e si parla di un generico "problema medico", aggiungendo che sarà effettuata l'autopsia. 

Secondo testimoni, citati sempre da Tmz, il rapper, considerato un emergente (9 milioni di follower su Instagram) si è accasciato al suolo e sanguinava dalla bocca. Il giovane rapper sarebbe stato ancora cosciente quando i soccorritori lo hanno portato via dall'aeroporto, ma è arrivato già morto in ospedale. La polizia di Chicago ha annunciato l'apertura di una inchiesta. 

Juice Wrld,  originario di Chicago, era diventato celebre grazie alla piattaforma SoundCloud a partire dal 2015, con il brano 'All girls are the same' e aveva attirato l'attenzione della Interscope Records che gli aveva offerto un contratto da 3 milioni di dollari quando aveva solo 19 anni. Il suo debutto nel 2018, con il disco 'Goodbye&Good riddance', che includeva 'All girls are the same' e un altro brano di successo 'Lucid Dreams', mentre a marzo il suo album 'Death Race for Love" ha conquistato la vetta della Billboard Hot 100. Proprio all'inizio di questa settimana Spotify ha annunciato che Juice Wrld è tra i cinque artisti uomini più ascoltati negli Usa.