L’attrice Itziar Castro morta a 46 anni: la lotta contro la grassofobia e la scoperta del lipedema

L’artista catalana era conosciuta in Italia per la serie Netflix ‘Vis a Vis’, ha avuto un arresto cardiaco a bordo piscina. Il suo motto: “Mi piaccio e mi mostro, e se a te non piace guarda altrove o meglio guardati dentro”. Sulle cause della morte farà luce l’autopsia

Itziar Castro era un'icona Lgbt
Itziar Castro era un'icona Lgbt

Barcellona, 8 dicembre 2023 – L’attrice Itziar Castro è morta stanotte all’età di 46 anni. Non era fra le attrici di nazionalità spagnola più conosciute in Italia e all’estero, ma il suo volto era noto all’attento pubblico di Netflix per la serie ‘Vis a Vis’, dove interpreta Goya Fernandez. Tra il ruoli più importanti, quello in ‘Campeones’ e ‘Pieles’, che gli è valso la nomination come miglior attrice emergente al Goya Award. 

Sommario

Arresto cardiaco in piscina 

Itziar stava facendo le prove di uno spettacolo di nuoto sincronizzato, in una piscina di Lloret de Mar quando – stando alle cronache locali - avrebbe avuto un arresto cardiaco. Era circa l’una di notte. Si è sentita male fuori dall’acqua – spiega ‘El Periodico’ –. Le sono state praticate le manovre di primo soccorso e rianimazione sul posto. Ma il suo cuore non ha mai ripreso a battere e alle due è stata dichiarata morta. Sarà l’autopsia a certificare la cause esatte del decesso. Itziar Castro doveva essere ospite di uno show del Club di Nuoto Kallípolis in programma per il 17 dicembre.

Icona Lgbt e plus size

Icona Lgbt, Itziar Castro non aveva timore di mostrare il suo corpo ‘plus size’, anzi ne faceva una bandiera di libertà di espressione, con ironia. “Mi amo, mi piaccio, mi mostro – il suo motto contro la grassofobia – e se a te non piace, guarda dall’altra parte o meglio guardati dentro”. In un post su Instagram, dove è immortalata in spiaggia, chiedeva “un’estate senza stereotipi”. In un altro affermava che “in tempi in cui ci vogliono tutte uguali, la rivoluzione è essere se stesse, essere atipiche”. 

L’articolo continua sotto il post

La scoperta del lipedema

Itziar Castro soffriva di lipedema, patologia scoperta grazie ai social network. “E’ successo durante il lockdown per il Covid, quando l'attrice ha partecipato a una sfida in cui doveva ricreare un'opera d'arte da casa, e ha scelto di essere la musa ispiratrice di Botero”, racconta ancora El Periodico. Uno dei follower, vedendo il suo corpo, l’allertò. Il lipedema è una malattia degenerativa che provoca un aumento progressivo, fibrotico e deturpante del tessuto adiposo, spesso accompagnato da edema, infiammazione sistemica e dolore. L’adipe può essere rimosso solo chirurgicamente, spiegò Itziar rivelando i suoi problemi di salute. "Durante le riprese di un episodio di 'Vis a Vis' mi sono dovuto fermare perché mi si erano gonfiate le mani. Mi facevano male le gambe e sono dovuta andare al pronto soccorso, dove mi hanno detto che era un'infezione e mi hanno dato degli antibiotici. Ma ora so che si trattava di lipedema, che causa questo tipo di infezione e può colpire il sistema linfatico e peggiorare la situazione”. Non si sa se la malattia possa aver avuto un ruolo nella precoce scomparsa dell’attrice.

Clicca qui se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di QN