Domenica 26 Maggio 2024

Hamas pubblica il video di un altro ostaggio israeliano, poi il macabro annuncio: “Morto un mese fa per i bombardamenti su Gaza”

Il filmato di Nadav Popplewell, 51 anni, si interrompe con un punto interrogativo. Nuovi raid a Gaza con decine di civili morti. Gli Stati Uniti: “Probabilmente Israele ha violato la legge internazionale”. Ma continuano ad inviare armi

Tel Aviv, 11 maggio 2024 – Hamas ha pubblicato un nuovo video in cui compare uno degli ostaggi israeliani, Nadav Popplewell di 51 anni, vivo. Il filmato si interrompe con un punto interrogativo. Il mondo col fiato sospeso davanti all’invasione di Rafah avviata da Israele. Mentre l’Idf evacua altri quartieri della città (300mila i palestinesi in fuga verso il sud della Striscia), continua il pressing internazionale per impedire una “catastrofe”. L’ultimo appello è della Francia. Gli Usa hanno minacciato di bloccare l’invio di armi a Tel Aviv ma di fatto le forniture non si sono ancora interrotte. Israele ha “probabilmente violato la legge internazionale” con le armi fornite dagli Usa, dice il rapporto consegnato al Congresso dal Dipartimento di Stato. Ma non ci sono prove definitive. Intanto proseguono gli attacchi dal cielo a Gaza con decine di civili morti solo oggi. 

Nadav Popplewell, 51 anni, rapito nel kibbutz di Nirim il 7 ottobre, compare in un video pubblicato da Hamas
Nadav Popplewell, 51 anni, rapito nel kibbutz di Nirim il 7 ottobre, compare in un video pubblicato da Hamas
Approfondisci:

Risoluzione Onu, cosa cambia per la Palestina. I nuovi diritti e quelli ancora negati

Risoluzione Onu, cosa cambia per la Palestina. I nuovi diritti e quelli ancora negati

Le ultime notizie in diretta

21:58
Media, Biden: cessate il fuoco anche domani se Hamas libera ostaggi

Un cessate il fuoco arriverebbe anche "domani" se Hamas liberasse gli ostaggi. Lo ha affermato il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, parlando da Rehoboth, in occasione di una raccolta fondi per la campagna elettorale. "Tutti continuano a chiedermelo. Sapete, domani ci sarebbe un cessate il fuoco se Hamas liberasse gli ostaggi, le donne, gli anziani e i feriti", ha detto Biden ricordando che "Israele ha affermato che dipende da Hamas" e quindi "potremmo farla finita domani". 

19:57
Media israeliano: scontri fra polizia e famiglie degli ostaggi

Scontri fra polizia e famiglie degli ostaggi mentre decine di migliaia protestano contro il governo in tutto Israele. Ne dà notizia il quotidiano israeliano Haaretz, che parla di decine di migliaia di manifestanti in piazza. "Netanyahu sta portando lo Stato di Israele al completo fallimento. Smettetela di cooperare, rovesciate il governo e salvate gli ostaggi e il Paese", è l'appello lanciato ai ministri israeliani da Einav Zangauker, il cui figlio Matan è tenuto prigioniero a Gaza.

17:05
Usa offrono intelligenze a Israele per evitare invasione di Rafah

L'amministazione Biden sta fornendo assistenza a Israele nel tentativo di scongiurare un'invasione a Rafah. Secondo quanto riferito dal Washington Post, l'amministrazione sta offendo intelligence per aiutare l'esercito israeliano a identificare l'esatta posizione dei leader di Hamas e dove si trovano. Gli Stati Uniti stanno inoltre offrendo aiuto per fornire migliaia di tende in modo che i palestinesi evacuati da Rafah possano avere un posto abitabile in cui vivere.

16:12
La presentatrice norvegese dell'Eurovision si ritira per protesta contro Israele

La cantante norvegese di origine italiana Alessandra Mele, che avrebbe dovuto essere la 'spokeperson' per la Norvegia alla finale di Eurovision, ha annunciato il suo ritiro dalla trasmissione poche ore prima della finale, denunciando le azioni di Israele nella Striscia di Gaza.

16:10
Hamas: "Morti 143 giornalisti da inizio della guerra"

Sono 143 i giornalisti morti nella Striscia di Gaza dall'inizio del conflitto, il 7 ottobre scorso. Lo ha riferito oggi l'ufficio media del governo della Striscia di Gaza, controllato da 
Hamas, dopo la morte del giornalista Bahaa Okasha.  Come precisa la Cnn, Okasha lavorava per l'emittente Al-Aqsa ed è morto insieme alla moglie e al figlio di 12 anni nell'attacco aereo lanciato la scorsa notte da Israele nel campo di Jabaliya, nel nord dell'enclave palestinese.

14:47
Macabro annuncio di Hamas. "L'ostaggio Popplewell morto per i bombardamenti di Israele"

Dopo aver diffuso un primo video di richieste di aiuto dell'ostaggio israeliano Nadav Popplewell, Hamas ha diffuso un nuovo video nel quale ha sostenuto che l'ostaggio Nadav Popplewell è "morto per le ferite riportate durante un raid israeliano" più di un mese fa. "Le sue condizioni - ha detto Abu Obeida, portavoce delle Brigate Qassam - sono deteriorate e non è stato possibile curarlo negli ospedali a causa delle distruzioni degli ospedali a Gaza da parte del nemico". Poche ore fa 
Hamas aveva diffuso un brevissimo video di Popplewell - che è anche cittadino britannico - accompagnato da un punto interrogativo. In Israele di norma le immagini dei video non vengono riprodotte e definite di propaganda.

 

14:20
Razzi da Rafah verso Israele

Quattro razzi sono stati lanciati da Rafah, nel sud di Gaza, contro la comunità di confine di Kerem Shalom. Lo riportano le forze armate israeliane. Uno dei razzi e' stato intercettato dall'Iron Dome, mentre gli altri tre hanno colpito aree aperte, dice l'IDF secondo quanto riporta Times of Israel. Negli ultimi giorni Hamas ha attaccato ripetutamente la zona di Kerem Shalom e il vicino valico di frontiera. 

14:18
Ottanta copri di palestinesi in fosse comuni vicino l'ospedale al-Shifa di Gaza City

I corpi di 80 palestinesi sono stati rinvenuti in tre fosse comuni nei pressi dell'ospedale al-Shifa di Gaza City. Lo ha riferito oggi il ministero della Sanità della Striscia di Gaza, controllata da Hamas.  Sale così a 520 il numero complessivo dei corpi recuperati dalle fosse comuni scoperte in tutta l'enclave palestinese, secondo il ministero, citato da Al Jazeera.

12:22
Altri 80 palestinesi nelle fosse comuni di al Shifa

I corpi di 80 palestinesi sono stati rinvenuti in tre fosse comuni nei pressi dell'ospedale al-Shifa di Gaza City. Lo ha riferito oggi il ministero della Sanità della Striscia di  Gaza, controllata da Hamas. Sale così a 520 il numero complessivo dei corpi recuperati dalle fosse comuni scoperte in tutta l'enclave palestinese, secondo il ministero, citato da Al Jazeera. 

12:00
Idf: deposito di armi in clinica di Gaza


Le truppe israeliane che operano nel quartiere Zeitoun di Gaza City hanno localizzato un deposito di armi in una clinica sanitaria. Lo rende noto l'Idf. A Rafah, le truppe hanno ucciso molti altri uomini armati di Hamas nella parte orientale della citta', oltre a localizzare diversi tunnel, dice anche l'Idf, secondo quanto riporta Times of Israel. 

11:49
Ostaggio israeliano in un nuovo video di Hamas

Hamas ha diffuso un nuovo video che mostra un ostaggio israeliano tenuto prigioniero nella Striscia di Gaza. Come riferisce il Times of Israel, l'ostaggio, Nadav Popplewell, si presenta in una clip della durata di dieci secondi e il gruppo afferma che pubblicherà ulteriori informazioni o filmati dell'ostaggio. 

Nel video si vede l'uomo parlare, mentre sotto scorre un testo in arabo ed ebraico che recita: "Il tempo sta per scadere. Il tuo governo sta mentendo". Il video, pubblicato sul canale Telegram del gruppo, è il terzo filmato pubblicato in meno di un mese di prigionieri tenuti a Gaza. Il 27 aprile il gruppo ha pubblicato una clip che mostrava due ostaggi vivi: Keith Siegel e Omri Miran. Tre giorni prima era stato trasmesso un altro video che mostrava Hersh Goldberg-Polin. Secondo funzionari israeliani sarebbero 128 gli ostaggi tenuti prigionieri nel territorio palestinese, compresi 36 morti.

Nadav Popplewell, 51 anni, rapito nel kibbutz di Nirim il 7 ottobre, compare in un video pubblicato da Hamas
Nadav Popplewell, 51 anni, rapito nel kibbutz di Nirim il 7 ottobre, compare in un video pubblicato da Hamas
11:13
Idf: 300mila evacuati da Rafah

L'esercito israeliano ha dichiarato oggi che sono "circa 300.000" le persone che hanno lasciato la zona orientale di Rafah, nel sud della Striscia di Gaza, per riparare nell'area umanitaria di Al-Mawasi, come indicato nella richiesta di evacuazione lanciata il 6 maggio scorso. "Finora circa 300.000 abitanti hanno raggiunto la zona umanitaria di Al-Mawasi", ha dichiarato l'esercito in un comunicato. L'agenzia Onu per i rifugiati palestinesi (Unrwa) stima siano 150.000 le persone fuggite da lunedì scorso da Rafah, nel sud della Striscia di Gaza, "in cerca di sicurezza dove non esiste". In un post su X, l'Unrwa ha poi precisato che sono "almeno 300.000 le persone interessate" dopo i nuovi ordini di evacuazione arrivati oggi dall'esercito israeliano sia per Rafah che per Jabaliya, nel nord della Striscia di Gaza. 

11:11
Nuovo bilancio di Hamas: quasi 35mila morti dall'inizio della guerra 

Il Ministero della Salute di Hamas ha annunciato un nuovo bilancio di 34.971 vittime nella Striscia di Gaza dall'inizio della guerra tra Israele e il movimento islamista palestinese il 7 ottobre. In 24 ore sono stati registrati almeno altri 28 morti, secondo un comunicato stampa del ministero che riporta 78.641 feriti in piu' di sette mesi di guerra.

11:10
Gaza, almeno 47 morti negli ultimi raid di Israele 

Almeno 47 persone, tra cui bambini, sono rimaste uccise negli attacchi aerei messi a segno la scorsa notte da Israele nel nord e nel centro della Striscia di Gaza. Lo riporta la Cnn citando i dati raccolti in tre ospedali della zona. 

09:19
300mila palestinesi evacuati da Gaza Nord 

Sono circa 300mila i palestinesi che hanno evacuato verso la zona umanitaria di Mawasi, sulla costa a sud della Striscia di Gaza, non distante da Khan Yunis e Rafah. Lo ha detto il portavoce militare israeliano, confermando i nuovi appelli a lasciare "temporaneamente" le zone dei combattimenti in altri quartieri di Rafah e a Jabalya e Beit Lahia nel nord dell'enclave palestinese. 

07:33
Rafah, l'esercito israeliani evacua altri quartieri

L'esercito israeliano ha chiesto alla popolazione di altri quartieri della città di Rafah di evacuare le loro abitazioni, utilizzando anche volantini in arabo, mentre si intensificano i combattimenti nella città più a sud della Striscia di Gaza. Il portavoce in arabo dell'Idf, Avitai Adraee, ha diffuso una lista di nuove zone da evacuare in aggiunta e diverse da quelle orientali indicate la scorsa settimana. Le nuova zone da evacuare riguardano i campi di Shaboura e i quartieri di Geneina e Khirbat al-Adas.

06:57
Fonti israeliane: Sinwar non è a Rafah

 Il capo di Hamas a Gaza, Yahya Sinwar, non si nasconde a Rafah, nel sud della Striscia dove, mei quartieri orientali della città, è in corso l'operazione dell'Idf. Lo hanno detto due fonti israeliane al corrente del dossier al sito di Times of Israel. Le due fonti hanno detto che Israele al momento non sa con certezza dove esattamente sia Sinwar, ma hanno citato l'intelligence secondo cui il leader di Hamas è ancora a Gaza e sarebbe nascosto nei tunnel dell'area di Khan Yunis a circa 7 chilometri da Rafah. Sinwar è il ricercato numero 1 di Israele insieme al comandante delle Brigate Qassam, Mohammed Deif. 

06:56
Idf evacua Jabalya e Beit Lahiya

Il portavoce in arabo dell'Idf ha fatto appello ai residenti di Jabalya e Beit Lahiya, nel nord della Striscia di  Gaza, di evacuare verso la non distante  Gaza City. Su X, Adraee - citato dai media - ha avvisato i residenti delle due località "che si trovano in un'area di combattimenti pericolosi" e che Hamas sta cercando "di ricostruire le sue capacità nella zona e che per questo l'Idf opererà con forza contro le organizzazioni terroristiche". Adraee ha poi rinnovato l'appello ai residenti delle zone orientali di Rafah di evacuare nella zona umanitaria di Mawasi sulla zona costiera sud della Striscia.

05:55
Raid su Gaza, decine di civili morti

"Decine di civili, fra cui un giornalista, sua moglie e suo figlio, sono stati uccisi e altri sono rimasti feriti" in incursioni aeree israeliane in vari punti della Striscia di  Gaza, secondo quanto scrive l'agenzia di stampa palestinese Wafa. Secondo Wafa, che cita fonti locali, il cronista Bahaa Okasha e i suoi familiari sono morti in casa sua loro nel campo di Jabalia, nel nord. Altre vittime nel centro della città di Gaza, dove è stata colpita l'abitazione della famiglia Siam. Dieci morti ad Al-Zawaida, nel centro della Striscia, dov'è stata colpita la casa della famiglia Al-Khatib. Bombardamenti, infine, nell'area di Rafah. 

03:58
La Francia a Israele: "Cessare subito l'operazione a Rafah"

La Francia ha chiesto a Israele di cessare "senza indugio" l'operazione militare a Rafah che rischia di creare una "situazione catastrofica" per la popolazione della Striscia di  Gaza. Lo ha affermato il ministero degli Esteri in un comunicato diffuso su X.  "Chiediamo alle autorità israeliane di riprendere la strada per i negoziati, unica via possibile per arrivare alla liberazione immediata degli ostaggi e ottenere un cessate il fuoco durevole".