Trump giura sulla Bibbia (Afp)
Trump giura sulla Bibbia (Afp)

Washington, 20 gennaio 2017 - "Da oggi cambia tutto, da oggi l'America prima di tutto". Trump ha giurato e da questo pomeriggio è ufficialmente il nuovo presidente degli Stati Uniti. Una giornata storica non solo per gli Usa ma anche per il mondo intero che oggi assiste in diretta tv all'insediamento del 45esimo presidente americano. Dopo la colazione alla Blair House e la breve funzione religiosa alla chiesa St. John's, Trump ha incontrato Obama alla Casa Bianca per il passaggio del testimone: il tempo di un tè a quattro (con l'ex e la nuova first lady), prima di spostarsi al Campidoglio per il giuramento. "Torneranno i posti di lavoro, tornerà il benessere. Torneremo a vincere", ha detto Trump nel suo discorso inaugurale, denso di nazionalismo e populismo. 

Compra americano, assumi americano: frasi e slogan

MELANIA IN CELESTE - Per l'Inauguration day, Trump non ha rinunciato alla cravatta rossa delle migliori occasioni, che spesso l'ha accompagnato durante la campagna elettorale. Con lui, immancabilmente, c'è Melania, vestita in un abito Ralph Lauren celeste chiaro: un look che a molti ha ricordato quello di Jackie Kennedy.

TRUMP: L'AMERICA PRIMA DI TUTTO - dall'inviato Giampaolo Pioli

L'ADDIO DI OBAMA - Alla Casa Bianca la nuova coppia presidenziale è stata accolta con grandi sorrisi dai predecessori. Uscendo per l'ultima volta dallo studio ovale, Obama si è congedato con un nuovo "grazie" agli americani. Accanto a lui Michelle, in un sobrio outfit rosso scuro, ha ricevuto l'omaggio di Melania: una scatola Tiffany che, a detta dei più informati, conterrebbe una cornice. Dopo il tè, vecchio e nuovo presidente hanno percorso la Pennsylvania Avenue verso Capitol Hill, come vuole il rituale. Si è consumato così l'addio degli Obama alla White House.

OBAMA_19789104_164933

Alle 11,30 (le 17,30 in Italia) è inziata la vera cerimonia di inaugurazione. Alle 12 (le 18), l'evento più atteso: il giuramento di Trump, seguito dal discorso inagurale, meno di 20 minuti che rappresentano il manifesto programmatico del nuovo capo degli Usa. Tra il pubblico anche la rivale sconfitta, Hillary Clinton: "Sono qui oggi per onorare la democrazia".  

image

"VI RESTITUISCO IL SOGNO" - "Oggi è una cerimonia storica, il potere viene trasferito da Washington a voi, agli americani", ha affermato il presidente nel suo discorso, tutto rivolto al "popolo". "Noi cittadini americani siamo uniti in un grande sforzo nazionale per ricostruire il nostro Paese e ripristinare le promesse. Insieme determineremo il corso dell'America e del mondo per molti, molti anni nel futuro", dice il tycoon, assicurando che la sua presidenza "restituirà il sogno americano agli americani".

"Compra e assumi americano", è uno degli slogan sfoderati da Trump, che ha riconfermato in questa occasione la sua linea protezionistica in campo economico. Poi la promessa: "Faremo l'esercito più grande mai esistito, torneremo a vincere". 

L'arrivo sul palco di Capitol Hill dei figli di Trump

SCONTRI E PROTESTE - Intanto l'America assiste all'insediamento fra le proteste (FOTO). A Washington un gruppo di manifestanti, tutti vestiti di nero, stile black bloc, si è scontrato con la polizia in assetto anti-sommossa. Gli agenti hanno fatto ricorso ai gas lacrimogeni per disperdere i manifestanti dopo una sassaiola e diversi atti di teppismo. Momenti di tensione anche questa mattina quando un corteo anti-Trump è venuto in contatto con i fan del tycoon. A New York una grande marcia di opposizione ha impegnato decine di migliaia di persone. E in campo sono scese le star di Hollywood. 

MELANIA_OBJ_FOTO_4_20019186

PARATA: TRUMP SCENDE E PROSEGUE A PIEDI VERSO LA WHITE HOUSE