Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
18 mag 2022

Russia ammette: siamo nei guai. "Ma la guerra non finirà, ecco perché"

Il generale Camporini: "La presa di Mariupol cambia poco. Lo zar vuole conquistare tutto il Donbass"

18 mag 2022
alessandro farruggia
Esteri
A Russian serviceman stands guard at the destroyed part of the Ilyich Iron and Steel Works in Ukraine's port city of Mariupol on May 18, 2022, amid the ongoing Russian military action in Ukraine. (Photo by Olga MALTSEVA / AFP)
Un militare russo fa la guardia alla parte distrutta dell’acciaieria di Ilyich (Ansa)
A Russian serviceman stands guard at the destroyed part of the Ilyich Iron and Steel Works in Ukraine's port city of Mariupol on May 18, 2022, amid the ongoing Russian military action in Ukraine. (Photo by Olga MALTSEVA / AFP)
Un militare russo fa la guardia alla parte distrutta dell’acciaieria di Ilyich (Ansa)

L’avanzata di terra russa procede lenta, seppure si sia ormai concentrata solo nel Donbass. A Mosca si ammette che ci sono stati e ci sono problemi. Ma si promette ancora vittoria. «Nonostante le attuali difficoltà – ha detto il vice capo del Consiglio per la sicurezza nazionale di Mosca, Rashid Nurgaliyev – la Russia continuerà la sua operazione militare speciale, e i suoi obiettivi, compresa la demilitarizzazione e denazificazione dell’Ucraina e la difesa delle repubbliche di Donetsk e Lugansk, saranno completamente raggiunti». Il focus è nel Donbass. Le forze russe, dice lo Stato maggiore ucraino, stanno cercando di avanzare da sud verso Slovyansk nell’oblast di Donetsk e verso Severodonetsk nell’oblast di Luhansk, nonché lungo l’intera linea del fronte vicino alla città di Donetsk. Nella direzione di Lyman, il nemico ha lanciato un’offensiva per stabilire il pieno controllo del villaggio di Drobysheve e bloccare Lyman da nord. Gli ucraini invece stanno ulteriormente avanzando a nord di Karkiv. Ieri hanno liberato il villaggio di Dementievka, mentre sono sotto attacco nella zona di Ternovo, al confine con la Russia. Un’azione di guerriglia della resistenza ha bloccato un treno blindato russo con dieci vagoni e dieci serbatoi di carburante nell’area occupata di Melitopol. Secondo il sindaco di Melitopol, Ivan Fedorov, la resistenza ha già condotto con successo una ventina di operazioni nell’area della città, uccidendo oltre 100 occupanti russi. I timori di Biden: no a Kiev per sistema missili a lunga gittata Laser Zadira, l'ultima arma russa. Zelensky lo irride (ma ha paura) L'intervista al Generale Camporini - di Alessandro Farruggia "Le forze armate russe hanno condotto le operazioni come cinquanta anni fa. E i risultati si vedono. La campagna ha forti difficoltà, ma non dobbiamo credere che Putin ne trarrà le conseguenze. Fino a che potrà, continuerà la guerra per salvare la faccia ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?