Martedì 16 Aprile 2024

Zelensky: “Congresso Usa ci ha fatto perdere sei mesi”. Investigatori di Mosca: “Terroristi diretti a Kiev per la ricompensa”

Attacco su larga scala contro diverse città ucraine. Diverse esplosioni sono state udite a Dnipro, la capitale regionale dell'oblast di Dnipropetrovsk. Dieci droni di Mosca abbattuti. Il premier polacco Tusk: “La guerra in Europa è reale”

Roma, 29 marzo 2024 – E’ stata “una notte infernale” quella appena passata. Kiev denuncia “un potente attacco missilistico contro le strutture energetiche dell’Ucraina”, ha riferito il comandante dell’aeronautica Mykola Oleschuk affermando che “la difesa ha abbattuto 84 obiettivi su 99”. Il ministero dell'Energia ha reso noto su Telegram che “le centrali termiche e idroelettriche nelle regioni centrali e occidentali sono state danneggiate”.

Se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn clicca qui

Attacco su larga scala anche contro le città ucraine nelle prime ore del mattino. I raid hanno preso di mira quasi tutte le regioni dell'Ucraina, comprese le regioni dell'estremo ovest di Lviv e Ivano-Frankivsk. Diverse esplosioni sono state udite a Dnipro.

Approfondisci:

Mar Baltico, Eurofighter italiani in scramble: intercettati due aerei russi

Mar Baltico, Eurofighter italiani in scramble: intercettati due aerei russi

Intanto, Varsavia ha riferito di una maggiore sorveglianza dello spazio aereo polacco in seguito al pesante attacco russo all'Ucraina nella notte. Il comando operativo delle forze armate polacche ha fatto decollare i suoi aerei e quelli alleati e ha avvertito i cittadini “dell’alta intensità di attività da parte dell’aviazione a lungo raggio della Federazione russa”.

Approfondisci:

A luglio i primi 6 caccia F16 all’Ucraina, pronti 12 piloti. Addestramento più lungo del previsto

A luglio i primi 6 caccia F16 all’Ucraina, pronti 12 piloti. Addestramento più lungo del previsto

Il presidente ucraino Zelensky visita le linee di difesa (Ansa)
Il presidente ucraino Zelensky visita le linee di difesa (Ansa)

La guerra in Europa è "reale” e siamo entrati in un'era “prebellica”, ha affermato il primo ministro polacco Donald Tusk in un'intervista pubblicata oggi su Repubblica. "Non voglio spaventare nessuno, ma la guerra non è più un concetto del passato. E’ reale, è già iniziata più di due anni fa. La cosa più preoccupante è che ogni scenario è possibile. E’ la prima volta dal 1945 che ci troviamo in una situazione del genere. So che sembra devastante, soprattutto per i più giovani, ma dobbiamo abituarci mentalmente all’arrivo di una nuova era. E’ l’era prebellica. Non sto esagerando. Sta diventando ogni giorno più evidente", ha detto Tusk, aggiungendo rispetto a un'eventuale sconfitta dell'Ucraina nel conflitto con Mosca: "Abbandoniamo i ‘se’. Il nostro obiettivo principale deve essere quello di proteggere l’Ucraina dall’invasione russa e di tutelare la sua indipendenza e integrità. Il destino dell’Ucraina è soprattutto nelle nostre mani. Non mi riferisco alla sola Polonia o all’Ue, ma all’intero Occidente".

Approfondisci:

“La Russia ha pagato alcuni eurodeputati per fare propaganda”

“La Russia ha pagato alcuni eurodeputati per fare propaganda”

Le ultime news in diretta

21:56
Zelensky: "Congresso Usa ci ha fatto perdere sei mesi"

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha invitato ancora una volta il Congresso degli Stati Uniti ad approvare rapidamente ulteriori finanziamenti per aiutare l'Ucraina. In un'intervista al 'Washington Post', Zelensky ha affermato che per cacciare i russi servono più armi. A causa delle controversie interne al Congresso, "abbiamo perso sei mesi". "Non possiamo perdere altro tempo. L'Ucraina non può essere una questione politica tra partiti", ha sottolineato.

19:02
Mosca: Fsb ha sventato attentato a Stavropol

I servizi di sicurezza russi hanno arrestato "tre cittadini dell'Asia centrale" che pianificavano un attacco terroristico a Stavropol, nel sudovest della Russia. I tre secondo quanto scrive Ria Novosti, avevano componenti per ordigni artigianali e prodotti chimici nel luogo di residenza dei tre arrestati. 

16:18
Investigatori russi: terroristi dovevano ricevere a Kiev

Il Comitato investigativo russo ha detto che sta indagando per accertare se i servizi speciali ucraini siano coinvolti nell'organizzazione e il finanziamento dell'attacco al Crocus City Hall di Mosca. Lo riferisce l'agenzia Ria Novosti. Il comitato ha affermato che i terroristi, dopo aver commesso la strage, intendevano arrivare a Kiev, "per ricevere la ricompensa che era stata loro promessa".

14:20
Gershkovich, Blinken a Mosca: le persone non sono merce di scambio

"Le persone non sono merce di scambio. La Russia dovrebbe porre fine alla pratica di detenzione arbitraria di individui come leva politica e dovrebbe rilasciare immediatamente Evan e Paul": lo afferma in una nota il segretario di stato Usa Antony Blinken nel primo anniversario dell' "ingiusta detenzione" del reporter del Wsj Evan Gershkovich e dell'ex marine Paul Whelan. "Ad oggi, la Russia non ha fornito prove di illeciti per un semplice motivo: Evan non ha fatto nulla di male. Il giornalismo non è un reato", accusa Blinken.

12:36
Biden: lavoro ogni giorno per il rilascio di Gershkovich

Il presidente Usa, Joe Biden, ha assicurato che "sta lavorando ogni giorno" per il rilascio del giornalista americano del Wall Street Journal, Evan Gershkovich, detenuto da un anno in Russia con l'accusa di spionaggio.

09:18
Zelensky: per essere forti abbiamo bisogno dei Patriot Usa 

"L'Ucraina non è ancora forte come potrebbe essere. Dobbiamo essere in grado di operare sul campo di battaglia. Per farlo, abbiamo bisogno di due cose: i sistemi Patriot che gli Stati Uniti possono fornirci e la parità nell'artiglieria. Con i sistemi Patriot, libereremo il cielo e i nostri ragazzi andranno avanti". Lo scrive in un post su Telegram il presidente ucraino Volodymyr Zelensky citando una sua intervista al canale televisivo statunitense Cbs.

08:20
Caccia polacchi decollano durante attacco russo 

Varsavia ha riferito di una maggiore sorveglianza dello spazio aereo polacco in seguito al pesante attacco russo all'Ucraina nella notte. Il comando operativo delle forze armate polacche ha fatto decollare i suoi aerei e quelli alleati e ha avvertito i cittadini: "Questa notte c'è un'intensa attività da parte dell'aviazione a lungo raggio della Federazione Russa associata ad attacchi missilistici su obiettivi situati nel territorio dell'Ucraina. Sono state avviate tutte le procedure necessarie per garantire la sicurezza dello spazio aereo polacco", come riportano i media ucraini.

07:19
Kiev: notte infernale, 99 bombe sulle centrali termiche

"Durante la notte l'esercito russo ha lanciato un potente attacco missilistico contro le strutture energetiche dell'Ucraina", ha riferito il comandante dell'aeronautica Mykola Oleschuk affermando che la difesa ha abbattuto 84 obiettivi su 99. Le truppe del Cremlino hanno attaccato con 60 droni, 3 missili aerobalistici X-47M2 Kinzhal, 2 missili balistici Iskander-M, 9 missili aerei guidati X-59, 4 missili da crociera Iskander-K, 21 missili da crociera X-101-X-555. Il ministero dell'Energia ha reso noto su Telegram che "le centrali termiche e idroelettriche nelle regioni centrali e occidentali sono state danneggiate".