Cipro tornerà ad accogliere i turisti dal 9 giugno
Cipro tornerà ad accogliere i turisti dal 9 giugno
Cipro sarà una delle prime destinazioni a riaprire i confini ai turisti. I protocolli per garantire una vacanza a prova di Coronavirus sono pronti a entrare in azione, se poi qualcosa dovesse andare storto e un visitatore risultasse positivo sull'isola, il governo si occuperà di coprire tutte le spese per lui e per le persone al seguito.

Come riporta l'agenzia AP, il programma estivo anti-Covid è stato illustrato in una lettera firmata dai ministeri degli esteri, dei trasporti e del turismo, e inviata ai governi stranieri interessati, alle compagnie aeree e ai tour operator. Gli accessi saranno vincolati a un rigido sistema di controllo: prima di prendere il volo i visitatori saranno tenuti a presentare un certificato di negatività al virus, all'arrivo saranno sottoposti alla misurazione della temperatura.

Dovranno inoltre compilare una dichiarazione in cui riportano i loro spostamenti negli ultimi 14 giorni e attestano che non sono stati a contatto con persone infette nelle due settimane precedenti alla partenza e che non hanno accusato sintomi nei tre giorni precedenti. Sull'isola saranno poi in vigore le misure di distanziamento sociale.

In più, come anticipato, il governo ha pronto il piano B per chi risultasse positivo durante la vacanza, nonostante tutte le precauzioni. Le autorità garantiscono che si faranno carico dell'alloggio, degli alimenti e dei trattamenti medici tanto per i pazienti quanto per i familiari, che dovranno solo provvedere da sé al viaggio di rientro a casa. I positivi saranno curati in un ospedale da cento posti, dedicato esclusivamente ai visitatori dall'estero e attrezzato di macchinari e strutture per gestire anche casi gravi. I compagni di viaggio avranno invece a disposizione un hotel da cinquecento posti per trascorrere il periodo di quarantena.

A Cipro i primi voli internazionali potranno arrivare a partire dal 9 giugno, da una ventina di paesi considerati sicuri. La lista sarà mano a mano ampliata nelle settimane successive; tedeschi, greci e norvegesi, per esempio, avranno il via libera dal 20 giugno.


Leggi anche:
- Coronavirus, i primi Paesi che riapriranno ai turisti
- Coronavirus estate, guida alle ferie sicure. Come andremo in vacanza
- Distanziamento sociale, i ristoranti che lo fanno "strano"