Bruxelles, 30 dicembre 2020 - Dopo la firma prima di Natale dello storico accordo sulla Brexit che ha evitato il no deal, oggi si registra un ulteriore decisivo passaggio formale in vista del 1 gennaio del 2021 quando concretamente l'uscita della Gran Bretagna dall'Unione europea sarà operativa. 

image

La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen e il numero uno del Consiglio Ue Charles Michel hanno infatti firmato l'accordo commerciale post Brexit che regolerà i rapporti tra Londra e Bruxelles dopo l'uscita della Gran Bretagna dall'Unione. L'accordo entrerà in vigore domani alle 23.

Brexit: cosa cambia per gli italiani

I documenti saranno ora trasportati a Londra da un aereo della Royal Air Force per essere firmati anche dal primo ministro britannico Boris Johnson.

"È un accordo equilibrato e giusto, che protegge pienamente gli interessi fondamentali della Ue e crea stabilità e prevedibilità per cittadini e imprese", ha detto Michel.

L'accordo deve essere esaminato e approvato dal Parlamento Ue, probabilmente a marzo, prima di poter essere ratificato dai singoli Paesi.

Boris Johnson

image

Il premier Boris Johnson ha parlato davanti al Parlamento inglese: "Il Regno Unito resterà un vicino amichevole, il migliore amico e alleato dell'Unione europea". Lo ha dichiarato il primo ministro britannico Boris Johnson alla vigilia dell'uscita del paese dalla Ue. "Diventeremo un vicino amichevole, il migliore amico e alleato che la Ue potrebbe avere, lavoreremo mano nella mano quando i nostro valori e interessi coincidono e rispettando il desiderio sovrano del popolo britannico di vivere sotto le proprie leggi".