Biden e la nuova 'squadra'
Biden e la nuova 'squadra'

Roma, 23 novembre 2020 - "Non abbiamo tempo da perdere quando si tratta della nostra sicurezza nazionale e della nostra politica estera. Ho bisogno di un team pronto sin dal primo giorno ad aiutarmi a reclamare il posto dell'America a capo tavola, radunare il mondo per essere all'altezza delle grandissime sfide che abbiamo davanti e far avanzare la sicurezza, la prosperità e i valori. Questo è il punto cruciale di tale team". Così Joe Biden, il nuovo presidente degli Stati Uniti, ha commentato la sua prima tornata di nomine del futuro governo. "Queste persone - prosegue - sono sia esperte e a prova di crisi, sia innovative e fantasiose. I loro risultati nella diplomazia sono senza pari ma essi riflettono anche l'idea che non possiamo affrontare le sfide profonde di questo nuovo momento con il vecchio modo di pensare e abitudini immutate, o senza diversità di esperienza e prospettiva. È per questo che li ho scelti".

Le "nomine storiche" annunciate oggi da Biden includono il primo ispanico alla guida del dipartimento per la Sicurezza interna, la prima donna direttrice dell'intera comunità dell'intelligence degli Stati Uniti, la prima afroamericana nel ruolo di ambasciatrice alle Nazioni Unite e uno dei più giovani consiglieri per la sicurezza nazionale da decenni, oltre che il primo rappresentante speciale del Presidente per il clima che ha un posto nel Consiglio di sicurezza nazionale. Vediamo chi sono.

Antony Blinken segretario di Stato

Dopo le indiscrezioni è arrivata la conferma: il presidente eletto degli Stati Uniti, Joe Biden, ha scelto Antony Blinken, 58 anni, come segretario di Stato. Braccio destro di Biden per la politica internazionale, lavorerà per il rilancio del multilateralismo abbandonato dall'amministrazione Trump. Tra i principali obiettivi, quello di far rientrare gli Stati Uniti negli accordi internazionali abbandonati dall'attuale presidente Trump, a partire da quelli di Parigi sul clima e da quello sul nucleare iraniano. Blinken ha ricoperto incarichi di primo piano per la politica estera degli Stati Uniti in due amministrazioni. Negli ultimi due anni della presidenza Obama è stato vicesegretario di Stato. Blinken ha vissuto per nove anni a Parigi, dove ha frequentato le scuole medie e superiori, e lì ha mantenuto una rete di relazioni che dovrebbe facilitare, in particolare, il dialogo con il governo francese.

Alejandro Mayorkas primo immigrato segretario per la Sicurezza nazionale

Sarà probabilemente Alejandro Mayorkas il nuovo segretario per la Sicurezza nazionale. Se sarà confermato dal Senato, Alejandro sarà il primo immigrato a ricoprire tale incarico. Mayorkas, che domani compirà 61 anni, è nato all'Avana, a Cuba, arrivando negli Stati Uniti da bambino. Ha una carriera trentennale come avvocato e ha servito come vicesegretario per la Sicurezza nazionale durante l'amministrazione Obama ed è stato direttore dei Servizi per la cittadinanza e l'immigrazione.

Avril Haines prima donna a capo degli 007 Usa

 Avril Haines, ex vice direttrice della Cia ed ex vice consigliera per la sicurezza nazionale, sarà nominata come capo della National Intelligence, prima donna a guidare la comunità degli 007.

Linda Thomas-Greenfield ambasciatrice delle Nazioni Unite

Biden ha scelto Linda Thomas-Greenfield come ambasciatrice alle Nazioni Unite, la prima afroamericana in questo ruolo. Thomas-Greenfield, 68 anni, diplomatica di carriera, si era ritirata nel 2017, dopo 35 anni al servizio del Paese. E' stata ambasciatrice in Liberia e alla missione statunitense alle Nazioni Unite in Svizzera, tra i tanti incarichi ricoperti. Sotto l'amministrazione Obama, è stata assistente del segretario di Stato per gli Affari africani.

Jake Sullivan, consigliere per la sicurezza nazionale

Jake Sullivan sarà il nuovo consigliere per la Sicurezza nazionale. Jake, 44 anni tra pochi giorni, è stato consigliere per la Sicurezza nazionale del vicepresidente Biden durante l'amministrazione Obama ed è stato vice capo di gabinetto della segretaria di Stato Hillary Clinton. Come per tutte le altre nomine, servirà il voto favorevole del Senato.

John Kerry, inviato speciale per il clima

Il presidente eletto degli Stati Uniti, Joe Biden, ha scelto John Kerry come inviato speciale per il clima. Kerry, 76 anni, ex candidato democratico alle presidenziali, è stato segretario di Stato con il presidente Barack Obama e ha firmato nel 2015 l'accordo sul clima di Parigi. Kerry, sottolinea lo staff di Biden, ha messo la lotta per l'ambiente al centro delle priorità diplomatiche. Ha lanciato un'organizzazione bipartisan che vuole raggiungere l'obiettivo delle emissioni zero negli Stati Uniti entro il 2050

Janet Yellen alla guida del Tesoro

L'ex presidente della Fed, Janet Yellen, sarà alla guida del Tesoro. Lo riporta il Wall Street citando alcune fonti. Yellen sarà la prima donna nella storia a ricoprire tale incarico.