Giovedì 13 Giugno 2024

Il ritorno di Mimmo Lucano: eletto sindaco di Riace e all’Europarlamento

Torna al governo del comune calabrese dopo l’inchiesta partita nel 2018. Lucano ottiene il 46,31% dei voti e spodesta il sindaco uscente e candidato della Lega Antonio Trifoli. Anche alle Europee fa il pieno di preferenze

Roma, 10 giugno 2024 – Mimmo Lucano fa doppietta alle elezioni europee e amministrative. Torna a ‘casa’, nel piccolo comune calabrese di Riace, dove è stato rieletto sindaco. E vola anche all’Europarlamento. Ma andiamo per gradi. Alle comunali Mimì, presentatosi con la lista ‘Riace guarda il sole’, ha conquistato il 46,31% dei voti e 509 preferenze, spodestando il sindaco uscente della Lega Antonio Trifoli che ha raggiunto solo il 18,74%. "È un'emozione indescrivibile –ha detto –. Per me è la quarta volta, ma questa è l'elezione più bella e importante perché proviene da una storia di sofferenza e di resistenza”.  Quella di Lucano, inoltre, è una vittoria “bis” poiché ha fatto il pieno di preferenze alle elezioni europee in Calabria e nella circoscrizione Italia Meridionale, supportato dalla lista Alleanza Verdi-Sinistra, che gli hanno consentito di essere eletto anche all'Europarlamento.

Approfondisci:

Eletti europee 2024 in Italia: la lista aggiornata di tutti i partiti

Eletti europee 2024 in Italia: la lista aggiornata di tutti i partiti

Mimmo Lucano (Ansa)
Mimmo Lucano (Ansa)

Mimì è tornato nella sua Riace dove è stato festeggiato dai suoi sostenitori sulle note di ‘Bella Ciao’. "La destra avanza in Europa –ha detto Lucano –, ma la sinistra avanza da Riace. Dalla periferia dell'Italia è possibile fare partire una speranza per l'Europa e per il mondo”. E poi: “Ancora non so come mi dividerò tra gli impegni al Parlamento europeo e quelli di sindaco, ma per me sarà sicuramente facile e, soprattutto, non cambierà il mio rapporto con la politica vissuta. Io sono uno come tanti e credo di avere gli anticorpi giusti per non creare distanze con i cittadini. Riace ha avuto una storia e un'esperienza fantastica. Ha accolto persone in fuga dalle guerre e dalle miserie. È un'opera che non si vede perché immateriale, ma è questo il nostro biglietto da visita”.

Approfondisci:

Risultati elezioni comunali e regionali in Piemonte: lo spoglio

Risultati elezioni comunali e regionali in Piemonte: lo spoglio

Il caso Lucano

Mimmo Lucano era decaduto dalla carica di sindaco nel 2018 dopo il suo arresto nell’ambito di un’inchiesta condotta dalla Procura della Repubblica di Locri. Lucano era indagato per presunti illeciti nella gestione del sistema dell’accoglienza dei migranti nel centro di Locride. L’inchiesta aveva portato alla condanna di Lucano in primo grado a 13 anni e due mesi di reclusione, quasi il doppio rispetto a quella richiesta dalla Procura. La condanna poi era stata ridotta, in appello, ad un anno e mezzo, con pena sospesa.