Venerdì 21 Giugno 2024

Elezioni Europee 2024, l’analisi del sindaco Sala: “Le destre vincono, ma non governeranno”

Milano, il commento del primo cittadino sul voto: “Ottimo risultato del Pd, il centrosinistra in Italia però non è competitivo, bisogna rafforzare il centro”

Giuseppe Sala

Giuseppe Sala

Milano – L’avanzata delle destre, ma anche “l’ottimo” risultato del Pd e il nuovo appello al centrosinistra per creare alleanze che permettano di rafforzare l’area di centro, perché “senza centro non si vince”. È questo in sintesi il commento del sindaco di Milano Giuseppe Sala, che sottolinea anche l’affermazione – in termini di voti – della coalizione che lo sostiene in Consiglio Comunale.  

Schlein e Pd

“⁠Hanno vinto le destre – commenta Sala dal proprio profilo Instagram – Hanno vinto in Europa, dove però non governeranno. Si confermano in Italia.  ⁠Elly Schlein e il Pd hanno ottenuto un ottimo risultato, in ottica italiana e europea: una formazione che regge, laddove si registra una generale crisi della proposta socialista democratica. Vanno riconosciuti i meriti della segretaria e di una formazione che continua a essere un argine alle destre”.

Il centrosinistra

"⁠Il centrosinistra – prosegue l’analisi del sindaco – in Italia non è, purtroppo, competitivo. Tutti sottolineeranno la crisi del M5S, io ripeto quello che sto affermando da tempo: senza il centro non si vince. Giorgia Meloni parla di una restaurazione del bipolarismo puro. Lei ha un centro (FI, che ha ottenuto un buon risultato), noi no”. 

Astensione

Sala poi sottolinea la scarsa partecipazione al voto degli italiani: "Un dato mortificante per il nostro Paese: l’Italia raggiunge il minimo storico di votanti alle elezioni europee più importanti della storia. Ogni nazione in questa campagna elettorale ha ragionato per sé stessa e sui propri problemi, che sono stati sbattuti in faccia all’Europa, la quale è stata dipinta da conservatori e destre come un’organizzazione burocratica che non fa niente. L’Italia, in particolare, senza una Ue forte non va da nessuna parte”.

Caso Milano

Infine, uno sguardo ai numeri in città: “A Milano i partiti che mi sostengono hanno ottenuto il 55%. Un’altra volta lascio parlare i rumorosi oppositori e i media schierati e rispondo con il lavoro quotidiano. E’ la cosa migliore da fare”.