Lunedì 17 Giugno 2024

Elezioni europee 2024, il voto per fasce d’età. Un’Italia divisa per valori, visioni e priorità

Il Partito democratico è il primo partito dei giovani, seguito dalle altre forze del campo largo: Fratelli d’Italia è solo quarto. Ma tra gli over 30 Meloni è imbattibile

Roma, 10 giugno 2024 – All’indomani delle elezioni europee, nel momento in cui i partiti stanno analizzando i risultati per comprendere il significato più ampio della loro performance alle urne, c’è spazio anche per studiare il voto tra le diverse fasce d’età. Ed emerge un’Italia piuttosto diversificata per valori, visioni e priorità: è l’occasione per scattare una fotografia del Paese reale e dei suoi cittadini. A raccogliere i dati è l’instant poll di YouTrend per Sky Tg24.

Giorgia Meloni ed Elly Schlein (Ansa)
Giorgia Meloni ed Elly Schlein (Ansa)

18-29 anni

Tra gli elettori più giovani, il Partito democratico è la forza principale, con il 18%. La segretaria Elly Schlein, che durante la campagna ha fatto più volte riferimento ai giovani e alle loro richieste, può festeggiare. Un dato ancora più confortante se si considerano tutte le formazioni del campo largo: a seguire il Pd ci sono il Movimento 5 stelle e Alleanza verdi sinistra, rispettivamente al 17% e al 16%. Solo al quarto posto per preferenze Fratelli d’Italia: il partito della premier ha convinto solo il 14% dei giovani. 

Si discostano particolarmente rispetto al dato ‘generale’ anche i risultati degli altri partiti:

  • Forza Italia – 9%
  • Stati Uniti d’Europa – 7%
  • Azione – 6%
  • Lega – 5%
  • Pace Terra Dignità – 3%
  • Libertà – 2%
  • Altri – 3% 

30-44 anni

Fratelli d’Italia registra una vittoria chiara invece tra gli elettori dai 30 ai 44 anni: è primo partito con il 26% delle preferenze. Segue il Partito democratico, con il 21%. Al terzo posto c’è invece il Movimento 5 stelle, al 14%. Dati che ricalcano abbastanza fedelmente quanto accaduto nei risultati generali.

45-59 anni 

Nella fascia che comprende gli elettori tra i 45 e i 59 anni, Fratelli d’Italia si conferma con chiarezza come scelta principale: ha convinto il 28%, ricalcando un dato molto vicino a quello ‘reale’. Ben distaccato il Partito democratico, secondo ma con il 19% delle preferenze: ben 9 punti di scarto dalla lista di Meloni.

60-69 anni

La forbice che distacca i due principali partiti di questa tornata elettorale si accorcia nella fascia 60-69: se Fratelli d’Italia raggiunge il 26%, il Partito democratico segue al 21%

Over 70

La scelta degli elettori più anziani sembra essersi concentrata sulle due liste principali. Un vero e proprio testa a testa che vede Fratelli d’Italia al 29% e il Partito democratico al 28%