Martedì 16 Aprile 2024

Azimut holding raddoppia e diventa anche banca digitale

Spin off parte rete italiana consulenti, quotazione in 6-9 mesi

Azimut holding raddoppia e diventa anche banca digitale

Azimut holding raddoppia e diventa anche banca digitale

Azimut raddoppia e prevede lo spin off di una parte della rete italiana di consulenti finanziari che confluirà in una nuova banca digitale con l'obiettivo di quotarla entro 6-9 mesi. Ai consulenti finanziari della nuova realtà sarà assegnato ogni anno il 2% del capitale nei primi 5 anni (totale 10%). Azimut Holding avrà dalla nuova realtà la garanzia per 20 anni dei ricavi prodotti dalle masse esistenti all'atto del conferimento e si avvarrà dei servizi bancari della nuova società Paolo Martini sarà l'amministratore delegato della nuova banca. La nuova realtà, indipendente dal gruppo Azimut, potrà includere nell'azionariato anche partner bancari/finanziari e avrà all'avvio almeno 20 miliardi di masse in gestione a cui fanno riferimento circa 1000 consulenti finanziari e sarà caratterizzata da un forte orientamento alla crescita. La nuova società, una volta ottenute le autorizzazioni e avviata l'attività, si pone l'obiettivo di raddoppiare in 5 anni gli utili e le masse gestite/amministrate, in condizioni di mercato normali, in linea con quanto sempre realizzato dal Gruppo Azimut nei precedenti piani industriali. Nei primi 5 anni, la raccolta di risparmio gestito, assicurativo, advisory e amministrata è prevista tra i 16 e i 19 miliardi di euro, la crescita della liquidità e dei conti correnti tra i 7,5 e i 10 miliardi di euro. Entro il 2029, il piano prevede l'inserimento di 500 nuovi professionisti dal mercato, tra Wealth Manager, private banker e consulenti finanziari anche grazie alla possibilità di poter partecipare al capitale della società.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro