Sabato 25 Maggio 2024

Taxi: sciopero nazionale il 21 maggio. Grande manifestazione a Roma

Nulla di fatto nell’incontro di stamane al Mimit tra il ministro Urso e una delegazione sindacale dei tassisti

Taxi in piazza Duca d'Aosta a Milano

Taxi in piazza Duca d'Aosta a Milano

Roma, 8 maggio 2024 - Sciopero nazionale dei tassisti il 21 maggio e grande manifestazione a Roma. E' questo il risultato dell'incontro stamane al dicastero tra il ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso, e una delegazione di rappresentanti della categoria dei taxi. L'agitazione proclamata dalle sigle Unica Cgil, Fast, Ugl, Uti, Tam, Claai Unione artigiani, Satam, Or.s.a. taxi, Uritaxi, Atlt, Ati taxi, Sitan/Atn, Usb taxi, Unimpresa, Federtaxi cisal, è la conseguenza, fanno sapere i sindacati, della mancanza di rassicurazioni da parte del ministro sull'emanazione dei decreti attuativi, tra cui la regolamentazione delle piattaforme digitali.

"L'incontro, meramente interlocutorio, non ha prodotto risultati concreti, per questo è confermato lo sciopero del prossimo 21 maggio", si legge in una nota di Nicola Di Giacobbe dell'Unica Taxi Cgil dopo l'incontro al Mimit.

"Urso ha passato la palla al Mit”

Il punto dolente sono i testi dei decreti attuativi su cui il ministro, sottolinea il sindacalista, "ha passato la palla al Ministero dei Trasporti. A oggi, le rappresentanze sindacali non hanno ancora idea di quali siano i testi dei decreti, fondamentali per la reale tutela del servizio pubblico. Certo è che se il testo definitivo dei decreti fosse quello che abbiamo letto, la liberalizzazione del servizio pubblico sarebbe un dato di fatto e lo sciopero del 21 sarebbe solo il primo passo di una lunga protesta".

"Raccomandiamo massima partecipazione”

Secondo Di Giacobbe la mancanza di azione del governo " dev'essere motivo d'allarme per ogni tassista italiano. Per questo raccomandiamo la massima partecipazione allo sciopero del 21 maggio in difesa del lavoro e del diritto dell'utenza a un servizio pubblico".

Mimit: Urso ha invitato categoria a presentare proposte

In una nota del ministero si legge che durante l'incontro Urso ha condiviso le preoccupazioni legate alla scarsa disponibilità di autovetture che svolgono il trasporto pubblico nelle grandi città italiane, e questo in vista degli importanti appuntamenti come il Giubileo di Roma nel 2025. Inoltre il ministro ha inoltre illustrato l'iter procedurale per il perfezionamento del Dpcm Piattaforme, in cui però rientrano anche competenze del Mit, e le novità introdotte dal decreto Ecobonus 2024 in favore della categoria, tra cui l'incentivo raddoppiato per i titolari di licenza che quest'anno acquisteranno un veicolo green. Infine Urso ha invitato la categoria a presentare eventuali proposte che possano migliorare la qualità del servizio dei taxi.  

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro