Venerdì 12 Aprile 2024

Cgil al contrattacco: sciopero generale, due manifestazioni e quattro referendum. Tutte le date

Astensioni dal lavoro, cortei in piazza e proposte referendarie su occupazione, sicurezza sul lavoro e contro il precariato

Roma, 27 aprile 2024 – L’autunno caldo delle proteste sindacali in realtà sarà in primavera. Cgil e Uil hanno infatti appena decretato il prossimo sciopero generale. Si terrà giovedì 11 aprile e sarà di quattro ore per il settore privato e di otto ore per l’edilizia.

All’astensione dal lavoro si assoceranno quindi manifestazioni in varie città italiane. Sarà il prodromo per una nuova grande manifestazione nazionale, che si terrà invece a Roma il prossimo sabato 20 aprile. Gli argomenti: sanità pubblica, riforma fiscale, salari. L’ultimo appuntamento di questa triade di protesta è previsto infine un mese dopo a Napoli, il 20 maggio, quando lavoratori e sindacati saranno in piazza contro il premierato e contro l’autonomia differenziata. 

Le bandiere della Cgil durante una manifestazione
Le bandiere della Cgil durante una manifestazione

Alle astensioni dal lavoro si associano le iniziative per quattro nuovi referendum di iniziativa popolare, i cui quesiti sono stati fissati ieri dall’assemblea del sindacato che fu di Di Vittorio. Riguarderanno:

  • le norme sui licenziamenti
  • il meccanismo delle tutele crescenti anima del Jobs Act renziano
  • la reitroduazione delle causali sui contratti a termine
  • infine le responsabilità del committente negli incidenti sul lavoro

Fatti i quesiti, bisognerà però raccogliere ora le 500mila firme necessarie, dunque il percorso referendario è appena partito ma è ancora lungo. 

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro