Lunedì 17 Giugno 2024

Angelo Sticchi Damiani: "Educare i giovani al rispetto delle regole"

L'ACI e Quotidiano Nazionale collaborano per sensibilizzare i giovani sulla sicurezza stradale. Il presidente Sticchi Damiani sottolinea l'importanza dell'educazione e della formazione per ridurre gli incidenti stradali. ACI intensificherà gli sforzi per promuovere una guida responsabile e sostenibile.

L’Automobile Club d’Italia

è al fianco di Quotidiano Nazionale per sensibilizzare i giovani in merito ai temi della sicurezza stradale. Tra le varie iniziative c’è ad esempio l’approfondimento che – per due volte alla settimana – tocca l’argomento rivolgendosi agli utenti della strada sulle pagine di QN Nuove Generazioni con un linguaggio agile e dedicato proprio ai futuri conducenti di veicoli. Il presidente Angelo Sticchi Damiani (nella foto in basso) sarà presente questa mattina a Roma in occasione di ’Svolte. Sulla strada della sicurezza’ che vede lo stesso Automobile Club d’Italia protagonista nel promuovere l’evento.

"Quella contro l’incidentalità – dichiara il presidente Angelo Sticchi Damiani –, è una battaglia i cui successi si misurano quotidianamente in vite salvate, ma la guerra non sarà vinta finché si conterà anche una sola vittima sulle strade. Le statistiche premiano i nostri sforzi nell’educazione e nella formazione conducenti, nella sensibilizzazione delle istituzioni e delle Case automobilistiche per l’innalzamento degli standard di protezione di strade e veicoli, nella promozione dei valori della mobilità responsabile e sostenibile. Ma ogni giorno si contano sulle nostre strade 454 incidenti, 9 morti e 561 feriti: un tributo inaccettabile per il nostro fabbisogno di spostamento. Le prime cause di incidente – va avanti Sticchi Damiani – continuano a essere la distrazione e il mancato rispetto delle regole: ecco perché ACI intensificherà il continuo impegno educativo verso i conducenti e più in generale tutti gli utenti della strada, in sinergia con le istituzioni nazionali e locali e con gli interlocutori mediatici in grado di massimizzare l’efficacia di azioni, progetti e campagne formative".