Venerdì 12 Aprile 2024

Ritagliarsi un ruolo da protagonisti nell’agro-industria

L’OCCASIONE DI IMPARARE e trovare un lavoro quella offerta da Consorzi Agrari d’Italia alla ricerca su tutto il territorio nazionale...

Ritagliarsi un ruolo da protagonisti nell’agro-industria

Ritagliarsi un ruolo da protagonisti nell’agro-industria

L’OCCASIONE DI IMPARARE e trovare un lavoro quella offerta da Consorzi Agrari d’Italia alla ricerca su tutto il territorio nazionale di quaranta giovani e professionisti da selezionare, formare ed inserire in CAI LAB, la scuola aziendale per lo sviluppo di professionalità ideata da CAI per affiancare le aziende agricole italiane ed avvicinare i giovani e i professionisti al mondo dell’agricoltura. CAI unisce la competenza e la capacità di valorizzazione dei prodotti nelle filiere strategiche del primo gruppo agro-industriale italiano, BF SPA con le reti territoriali dei consorzi coinvolti. Il progetto poggia su una rete che produce oltre 1 miliardo di ricavi annui e conta più di 20mila soci. Ad oggi fanno parte di CAI: BF spa, Consorzio dell’Emilia, Consorzio del Tirreno, Consorzio Centro Sud e Consorzio Adriatico, Consorzio del Nord Est e del Consorzio Agrario di Siena. CAI LAB è la scuola aziendale per lo sviluppo della rete tecnica e commerciale del Gruppo CAI. Una realtà adatta per intraprendere percorsi di carriera e crescere professionalmente.

INIPA Impresa Sociale è invece l’ente di Formazione di Coldiretti che opera con l’obiettivo di preparare ed accrescere le competenze delle figure professionali protagoniste dell’agricoltura e dell’agroalimentare. Due le opzioni aperte: la prima prevede l’ammissione di diplomati per il bando relativo alla formazione di agenti, la seconda è riservata ai laureati per la formazione destinata alla rete di tecnici. Tra lezioni in aula e training in campo, la formazione si focalizzerà sia sulla conoscenza del portafoglio prodotti e servizi CAI sia sul promuovere competenze tecnico scientifiche in diversi ambiti, dalla difesa e nutrizione delle colture passando per l’agricoltura di precisione. Per accedere alla selezione basta compilare il form: https://www.consorziagrariditalia.it/cailab/. Ad ogni partecipante sarà garantito un rimborso spese pari a 800 euro netti al mese per i sei mesi di tirocinio extra-curricolare, che avrà inizio a metà aprile. La didattica in aula si svolgerà presso la sede CAI di San Giorgio di Piano (BO). Per il training on the job le sedi territoriali di riferimento saranno concordate in fase di selezione e interesseranno diverse regioni.

"Le sfide quotidiane ce lo dimostrano: l’agricoltura italiana ha bisogno di una specializzazione costante e di alto livello per poter essere sempre competitiva e proiettarsi verso il futuro – ha detto l’amministratore delegato di CAI, Gianluca Lelli (nella foto a sinistra)– e siamo molto orgogliosi di poter lanciare una nuova edizione di CAI LAB: nel corso della prima edizione, abbiamo potuto testare con mano quanto i nostri giovani - grazie ad un percorso di formazione dedicato - siano in grado di affiancare le aziende agricole italiane aiutandole ad aumentare la competitività e produttività".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro