Iva, dietrofront su latte e assorbenti

Lo aveva chiarito in conferenza stampa la premier Giorgia Meloni: l’abbattimento dell’Iva su latte in polvere e assorbenti non ha portato sostanziali benefici perché non si è tradotto in cali dei prezzi al consumatore. Dunque arriva lo stop. Dall’entrata in vigore della manovra la tassazione raddoppia tornanto a 10%. Si tratta nello specifico di latte in polvere e preparazioni per l’alimentazione dei bimbi e per assorbenti, tamponi e coppette mestruali.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro