Giovedì 18 Aprile 2024

Presidenza di Confindustria, la lettera di Orsini dopo il passo indietro di Garrone

Emiliano Orsini è rimasto l’unico candidato alla poltrona di presidente dell’Associazione industriali

Roma, 3 aprile 2024 – Sono passati pochi minuti dalla lettera con la quale Edoardo Garrone annuncia rinuncia alla corsa alla presidenza di Confindustria che, poche ore dopo, arriva la “replica” di Emiliano Orsini che, a questo punto, resta l’unico candidato in lizza per la poltrona di presidente degli industriali. Un colpo di scena (l’ennesimo) nella corsa alla poltrona di viale dell’Astronomia che arriva a meno di 24 ore dalla designazione del presidente da parte del Consiglio generale di Confindustria.

Emanuele Orsini
Emanuele Orsini

Chi è Orsini

Industriale emiliano nato a Sassuolo, classe 1972, famiglia di imprenditori, è la figura del padre Carlo a dare una impronta forte alla vita professionale di Emiliano Orsini che si avvia verso la presidenza di Confindustria. Ne ha seguito i passi prendendo la guida dell'azienda di famiglia, nell'edilizia in legno: Sistem Costruzioni. È qui che già a 18 anni vive la realtà del cantiere, impara a conoscere l'azienda in ogni mansione, dal magazziniere all'addetto agli acquisti, e ne diventa amministratore delegato nel 2014.

Da 4 anni vicepresidente di Confindustria

In Confindustria, nella squadra di Carlo Bonomi è da quattro anni vicepresidente con la delega sui temi del credito, della finanza e del fisco: tra le prime sfide l'emergenza liquidità delle aziende con la crisi per il Covid. È stato presidente di Assolegno e di FederlegnoArredo. In via dell'Astronomia sarà il primo presidente emiliano.

La lettera di Orsini / Il Pdf

Nella lettera di risposta alle dimissioni di Garrone, Orsini riprende i concetti dell’ex contendente alla presidenza di Confindustria, ribadendone la comune visione per il futuro dell’associazione.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro