"Il progetto architettonico è volto a trasformare la memoria di quello che nel passato fu un tempio di ricchezza, qual era il Magazzino finalizzato alla conservazione del cosiddetto oro bianco, ovvero il sale, rigenerandolo in tempio di arte e benessere": così spiega il suo intervento l’architetto Fabrizio Fontana di ArchLabo, che ha messo a punto il lavoro di riqualificazione su una superficie esterna di oltre 30mila megtri quadrati composta dalla piazza dei Salinari, dal tratto di canale tra il ponte mobile ed il ponte di via Cavour, la Darsena con il suo perimetro verde, ed il fabbricato ex Magazzino del Sale con 4.000 metri quadrati di superficie interna.

Nello spazio urbano si affacceranno ‘chioschi’ che ospiteranno laboratori artigianali e cucine, come per esempio "il chiosco della colazione con i fiori". Queste strutture saranno concepite come delle ‘voliere’ chiuse in ferro e vetro che si affacceranno sia sul cortile interno coperto sia su quello esterno, arredati con tavolini e sedute leggere. La grande Spa, posta all’interno di un contenitore in vetro, si affaccerà sui tre livelli del magazzino riflettendosi sullo specchio d’acqua. Colori, profumi, musica rappresenteranno uno scenario unico favorendo il raggiungimento del benessere psicofisico, che caratterizza la parte nord della struttura. L’accesso alla zona benessere si svilupperà sia al piano terra sia sui tre livelli, trovando la sua massima espressione nell’area benessere più alta, dove corre la Via del Sale, un percorso terapeutico rigenerante, unico in Europa, a temperature controllate e differenziate. Alle pareti troverà posto un’area museale con la storia delle saline di Cervia ed esposizioni itineranti di giovani artisti emergenti: una galleria in cui cultura, architettura e benessere, si fondono in un panorama mozzafiato. Al secondo livello si sviluppa il Cortile della Musica, una galleria coperta in vetro in cui anche i musicisti non professionisti potranno raccogliere una nuova e singolare opportunità di visibilità potendo usufruire di una sala di registrazione professionale offerta da Fonoprint.

"La Darsena è l’emblema dei valori e dell’anima di Visionnaire – conclude Eleonore Cavalli, direttore artistico del brand –. È un luogo in cui prende vita il concetto di bellezza sostenibile che ormai da anni perseguiamo con impegno e passione crescenti. Il virtuoso progetto architettonico che si sta concretizzando pone al centro il benessere di chi ci lavora e di chi lo visita e vuole rappresentare un luogo in cui etica ed estetica convivono in armonico equilibrio".

Pierluigi Masini