Giovedì 18 Aprile 2024

Super Bitcoin, il valore vola oltre 70.000 dollari: i motivi di un record storico

La principale criptovaluta non aveva mai toccato quotazioni così alte. Da inizio 2024 ha fatto segnare +60%

Roma, 8 marzo 2024 – Record storico per il Bitcoin. La criptovaluta più conosciuta al mondo ha infatti sfondato la soglia dei 70.000 dollari (quasi 63mila euro al cambio attuale). Un valore mai raggiunto nella sue storia. 

Il Bitcoin vola sora 70mila dollari
Il Bitcoin vola sora 70mila dollari

Una corsa al rialzo per i Bitcoin iniziata dalla fine dello scorso anno e proseguita nei giorni scorsi quando la criptovaluta aveva raggiunto e superato quota 60mila dollari.

I motivi

A spingere la corsa della criptovaluta è la notizia che BlackRock, uno dei maggiori asset manager al mondo, sta pianificando di aggiungere gli Etf spot Bitcoin nel suo Global Allocation Fund. È quanto emerge dalla documentazione depositata presso la Securities and Exchange Commission (Sec) degli Stati Uniti. La strategia, quindi, è quella di inserire sempre di più il

Bitcoin nei portafogli di investimento.

Effetto Etf

A sostenere la cavalcata dei Bitcoin da diversi mesi, secondo gli analisti, sono i continui acquisti di Etf, ma a spingere gli acquisti c’è anche la prospettiva di prossimi tagli dei tassi da parte della Federal Reserve, cosa che alimenta l'interesse degli investitori per gli asset a più alto rendimento o più volatili.

Gli Etf Bitcoin

Detto in maniera molto semplice gli Etf sono fondi a gestione passiva che (come i derivati) tramite la loro composizione riflettono (1 a 1) l’andamento del valore di una materia prima o di un indice (tecnicamente si parla di benchmark). Da inizio anno sono entrati sul mercato gli Eft Bitcoin che sono dei fondi il cui andamento è legato a quello dei Btcoin. In questo modo si può fare un investimento legato alla criptovaluta senza acquistarla direttamente.

Bitcon da “titolo a rischio” ad affare?

Quella delle criptovalute e dei Bitcoin è una storia “tribolata”. Visti spesso con sospetto da governi e banche hanno avuto una serie di alti e bassi. In particolare nel 2021 diversi governi, Come la Cina, avevano “dichiarato guerra” alle criptovalute. Oltre al fattore “rischio” dell’investimento si è spesso parlato della sostenibilità: per generare Bitcoin ci voglio infatti complessi sistemi di calcolo che richiedono quantitativi di energia enorme e dunque emissioni inquinanti.

Da inizio 2024 + 60%

Solo nel 2024 il prezzo del Bitcoin è salito di circa il 60%. Il "movimento al ribasso del dollaro" dopo la pubblicazione del rapporto sull'occupazione negli Stati Uniti a febbraio ha favorito il prezzo del Bitcoin, che sta beneficiando delle crescenti speculazioni su un imminente taglio dei tassi da parte della Federal Reserve, ha spiegato James Harte, analista di TickMill. Il risultato è "un forte aumento della propensione al rischio e un deciso spostamento verso asset a più alto rendimento, come le criptovalute", ha continuato Harte.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro