Tra due giorni apertura formale delle prenotazioni ‘no limits’ dei vaccini anti-Covid in Italia, per tutte le fasce di età, e ieri prima la Commissione europea e poi l’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) – come quella europea Ema 3 giorni prima – hanno approvato l’utilizzo di Pfizer tra i 12 e i 15 anni. Da giovedì le Regioni saranno autorizzate a programmare l’inoculazione senza restrizioni anagrafiche ma non tutte sono pronte. Nel Lazio sono già state raccolte 16mila prenotazioni per la Open Week con AstraZeneca per over 18, da mercoledì a domenica. Ieri sera la Regione ha chiuso gli appuntamenti per i maturandi; da oggi via alle vaccinazioni in farmacia. In Toscana maturandi e promessi sposi potranno presto prenotare in via prioritaria. Nonostante le differenze tra territori – e con 183 turisti vaccinati a San Marino – la campagna procede a una media negli ultimi giorni stabilmente sopra le 500mila dosi al giorno. A giugno arriveranno in media 700mila dosi al giorno e il ritmo dovrà aumentare. Finora hanno avuto almeno una dose oltre 23,2 milioni di persone, il 39% della popolazione, tra cui oltre l’85,3% degli over 70. Si va verso i 35 milioni di dosi somministrate e i 12 milioni di immunizzati completi (oltre 20,15% degli italiani, dei quali l’1% con il monodose Johnson&Johnson).