Trieste, nuovo giallo: corpo senza testa in un bosco del Carso. E’ il cadavere di Cinzia Pecikar, scomparsa a ottobre?

Si attende il test del Dna per arrivare all’identificazione. Al momento si possono fare solo ipotesi mentre la città ancora si interroga sul mistero di Liliana Resinovich

Nuovo giallo a Trieste: cadavere senza testa e smembrato scoperto nel Carso

Nuovo giallo a Trieste: cadavere senza testa e smembrato scoperto nel Carso

Trieste, 12 gennaio 2024 – Un cadavere con la testa separata dal corpo e smembrato. Un altro giallo a Trieste, mentre la città ancora si interroga sulla morte di Liliana Resinovich. La macabra scoperta è avvenuta nei boschi del Carso.

Approfondisci:

Agata Scuto, condannato all’ergastolo dopo 12 anni Rosario Palermo: “Ha ucciso la 22enne perché era incinta”. Il corpo mai ritrovato

Agata Scuto, condannato all’ergastolo dopo 12 anni Rosario Palermo: “Ha ucciso la 22enne perché era incinta”. Il corpo mai ritrovato

L’ipotesi più probabile: che si tratti di una donna

Il cadavere, molto probabilmente di una donna, potrebbe essere stato attaccato dagli animali selvatici o anche solo del tempo trascorso -, è stato trovato questo pomeriggio nei pressi del cimitero di Aurisina, in un luogo scosceso del Carso.

Il risultato dell’ispezione cadaverica

L’ispezione cadaverica del medico legale non avrebbe riscontrato segni di violenza. Questo porterebbe ad escludere quasi sicuramente un omicidio. Ma per ora il mistero resta. 

Clicca qui se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn

Le condizioni del cadavere

Secondo le prime indiscrezioni, il corpo sarebbe ridotto quasi a uno scheletro e dunque si troverebbe nella zona da molto tempo. Sul caso indagano i Carabinieri. A scoprire il cadavere sarebbe stato un passante. Il corpo è stato trasferito all’istituto di medicina legaleProssimi il test del Dna ed esami anatomopalogici per arrivare all’identificazione. Al momento si possono avanzare solo ipotesi.

E’ il corpo di Cinzia Pecikar, scomparsa a ottobre?

Dai pochi elementi in mano agli investigatori dei Carabinieri, il corpo potrebbe appartenere ad una donna scomparsa alcuni mesi fa proprio nella località carsica. In molti ad Aurisina hanno subito collegato il ritrovamento del cadavere alla improvvisa sparizione, avvenuta lo scorso 18 ottobre, della 66enne Cinzia Pecikar. I familiari di quest’ultima avevano fatto formale denuncia di scomparsa ma, in seguito, della donna non si era saputo più nulla, né erano giunte segnalazioni o testimonianze che la riguardassero.

L’ombra del caso Resinovich

La storia riporta al caso Resinovich. Lilly, pensionata di 63 anni, era scomparsa da casa il 14 dicembre 2021 ed era stata ritrovata cadavere il 5 gennaio 2022 nel parco dell’ex ospedale psichiatrico. Suicidio o omicidio? Si attende la risposta definitiva dalla riesumazione della salma, svolta decisa pochi giorni fa.