Silvio Berlusconi (Ansa)
Silvio Berlusconi (Ansa)

Milano, 28 aprile 2021 - Il processo Ruby ter è sospeso fino a quando Silvio Berlusconi non sarà dimesso dall'ospedale San Raffaele di Milano. La decisione arriva dai giudici della settima sezione penale del tribunale di Milano: accolta l'istanza di legittimo impedimento per motivi di salute presentata dal legale Federico Cecconi. L'udienza di Berlusconi è stata rinviata al 19 maggio, quando sarà verificato se lo stesso leader di Forza Italia sarà o meno stato dimesso dal San Raffaele, dove è ricoverato dallo scorso 6 aprile, anche per "strascichi del Covid", come ha precisato l'avvocato Cecconi. Nessuna indicazione dettagliata sulle condizioni di salute dell'ex: "E' ancora ospedalizzato, non mi fate dire altro", ha detto ancora il legale.

Se la difesa segnalerà ancora problemi di salute, il tribunale valuterà di disporre una perizia con accertamenti medici. Al centro del processo Ruby ter ci sono le accuse di corruzione in atti giudiziari e falsa testimonianza; oltre a Berlusconi ci sono altre 28 persone imputate.

Secondo i giudici, stando il ricovero di Berlusconi, "il processo è sospeso con sospensione dei termini di prescrizione fino alla data delle dimissioni". Nell'udienza del 19 maggio è già stata fissata la testimonianza di Giuseppe Spinelli, ragioniere di fiducia di Berlusconi. Un'altra udienza è stata fissata per il 26 maggio. "Se sarà ancora ricoverato ci vedremo qua", ha spiegato Tremolada, ossia nell'aula del tribunale milanese per disporre il rinvio. "Se verrà dimesso ci vedremo comunque qua per organizzare la perizia, se la difesa avrà segnalato il persistere dei problemi di salute", ha aggiunto. "Se la situazione migliorerà - ha detto ancora - ci vedremo invece nella maxi aula della Fiera", dove si svolge, date le restrizioni per l'emergenza Covid, l'attività d'udienza del processo.