Il presunto tatuaggio di Sfera Ebbasta (Twitter)
Il presunto tatuaggio di Sfera Ebbasta (Twitter)

Roma, 10 dicembre 2018 - Sei stelle scolpite per sempre in testa. Questo il nuovo tatuaggio attribuito a Sfera Ebbasta in una foto che spunta sulla pagina Twitter dei suoi fan. Un numero simbolico: sei, come le vittime della discoteca di Corinaldo. Sarebbe questo il primo gesto concreto dell'artista, dopo il post di cordoglio sui social. E mentre sui social c'è chi avanza l'ipotesi di un fake, l'entourage del trapper si trincera nel silenzio. Così come, sui suoi profili social, non si trova nessun riferimento al nuovo tatuaggio.

IL POST - "Gionata si è tatuato 6 stelle. 6 come le vittime nella discoteca di Corinaldo dove quella sera si sarebbe dovuto esibire. Possiamo solo immaginare cosa stai passando...troppe chiacchiere, poco rispetto verso di te. Forza King, noi siamo e saremo sempre con te". Questo il post su Twitter dei fan. Un messaggio di solidarietà e vicinanza all'artista che da molte ore viene attaccato sui social per "essere anche lui responsabile" della strage. Così scrive qualcuno. E immediatamente il web si divide tra coloro che incolpano l'artista per i suoi testi e la sua musica "violenta" e tra coloro che non capiscono "per quale motivo debba essere accusato dell'idiozia di qualcuno". Così si legge su Facebook. 

LE REAZIONI - E ancora reazioni. "Chissà come dev'essere rimasto sconvolto e traumatizzato da questa vicenda, e voi che continuate ad attaccarlo per qualcosa di cui non è minimamente responsabile. Mi spiegate per quale motivo dovete accanirvi contro un artista che piace ai ragazzi, quando la responsabilità è di tutt'altre persone?", scrive una fan nei commenti al post. La risposta: "La sua responsabilità è scrivere testi che parlano di sesso, droga e alcool come niente fosse. E alla fine qualcuno lo prende alla lettera", scrive arrabbiato un altro utente. "Basta parlare di colpe. Mi fanno ridere tutti quelli che scoprono l'acqua calda. Droga e armi nei locali? Biglietti venduti in eccesso? Qual è la novità? Da sempre succede così. Evidentemente non frequentate molto le discoteche". Questo il commento di un altro utente ancora. 

IL MANAGER DI SFERA: "ACCERTARE RESPONSABILITA'" - "Siamo vicini alle famiglie e ci auguriamo in tutti i modi che sia fatta subito chiarezza su questa tragedia che ha sconvolto l'Italia e noi tutti. È indispensabile che le dinamiche siano chiarite al più presto e accertate le responsabilità". Lo dichiara Shablo, il manager di Sfera Ebbasta.

I MOVIMENTI DI SFERA  - Secondo le ricostruzioni di ambienti vicini all'idolo del Trap, la sera del 7 dicembre Sfera Ebbasta aveva in programma due "dj set": uno a Rimini, previsto per mezzanotte circa, e uno a Corinaldo, previsto intorno alle ore 02.00. Il Dj set non è un concerto vero e proprio, ma una breve esibizione durante serate in discoteca. Quella che in gergo si definisce "un'ospitata". Ed è proprio la brevità delle performance che permette agli artisti di poter raggiungere due, a volte anche più location nella stessa serata.

Quindi sui biglietti viene riportato un orario che coincide con l'inizio della serata in sé, e non necessariamente con l'inizio della performance dell'artista che costituisce solo una parte dell'evento. Il dj set è stato annullato mentre Sfera Ebbasta era in viaggio da Rimini a Corinaldo, proprio a causa della tragedia. Da quel momento, sconvolto dall'accaduto, il trapper ha annullato ogni evento.