Roma, 14 maggio 2021. Quando si potrà fare la seconda dose di vaccino anti Covid. È questo il dubbio che attanaglia molti italiani, dopo il tira e molla tra Ema, Aifa e i colossi farmaceutici per stabilire l'intervallo di tempo tra un'iniezione e l'altra.

Vaccino Covid: dopo quanti giorni dalla prima dose si è protetti e quanto

Vaccino Covid: dopo quanti giorni dalla prima dose si è protetti e quanto

Come spostare la seconda dose del vaccino: numeri da chiamare e app da usare

Effetti collaterali vaccino: da AstraZeneca a Pfizer. Cosa può succedere

Sommario

Guida ai vaccini: tipologie, efficacia, dosi, tempi, effetti collaterali

 

Pfizer e Moderna

Da foglietto illustrativo, chi ha ricevuto il siero Pfizer dovrebbe aspettare 21 giorni prima di ripresentarsi al centro vaccinazione. Per Moderna i giorni sono 28, mentre per AstraZeneca possono passare tra 28 e 84 giorni. Johnson&Johnson, essendo monodose, non ha problemi di questo tipo. L'Agenzia del farmaco europea, sulla scorta di quanto ha fatto la Gran Bretagna, ha deciso che per i sieri a mRna (Pfizer e Moderna) si possono tranquillamente aspettare anche 42 giorni, senza che ci siano effetti collaterali. Anche l'Aifa e il Cts hanno confermato questa decisione, visto che un intervallo di tempo più lungo permette di vaccinare con la prima dose più persone. I colossi farmaceutici, soprattutto Pfizer, hanno invece ribadito che sarebbe meglio rispettare rigorosamente i tempi indicati nel bugiardino, visto che non hanno ancora condotto test per capire cosa succede se viene ritardata la seconda somministrazione. Ema e Aifa hanno confermato che si può aspettare 42 giorni.

Rt e incidenza: come cambiano i parametri dei colori

Da AstraZeneca a Pfizer: dopo quanti giorni la copertura dal Covid

Vaccini Covid, effetti collaterali: quali sono e quanto durano

AstraZeneca

Per AstraZeneca non ci sono state modifiche al protocollo, anche se sembra che il vaccino di Oxford sia più efficace se la seconda dose viene somministrata a ridosso della scadenza della dodicesima settimana. L'Aifa, sul suo sito, parla di "almeno 10 settimane dalla prima dose" e al massimo "entro la dodicesima settimana". Quindi tra 70 e 84 giorni.

Covid, i dati del bollettino del 10 giugno

Zona bianca: chi può entrarci e da quando

Vaccino in vacanza: rebus sulla seconda dose

In ogni caso, non tutte le Regioni hanno deciso di seguire le indicazioni dell'Aifa sui sieri a mRna. Vediamo caso per caso quanti giorni bisogna aspettare tra una dose e l'altra.

Le regioni

Abruzzo
Pfizer: 21 giorni
Moderna: 28 giorni

Basilicata
Pfizer: 35 giorni
Moderna: 35 giorni

Calabria
Pfizer: 35 giorni
Moderna: 35 giorni

Campania
Pfizer: 30 giorni
Moderna: 30 giorni

Emilia-Romagna
Pfizer: 35 giorni
Moderna: 35 giorni

Zaia: dopo gli over 40 vaccino a tutti gli altri

Friuli-Venezia Giulia
Pfizer: 42 giorni
Moderna: 42 giorni

Lazio
Pfizer: 35 giorni
Moderna: 35 giorni

Liguria
Pfizer: 42 giorni
Moderna: 42 giorni

Lombardia
Pfizer: 42 giorni
Moderna: 42 giorni

Marche
Pfizer: 42 giorni
Moderna: 42 giorni

Molise
Pfizer: 42 giorni
Moderna: 42 giorni

Piemonte
Pfizer: 35 giorni
Moderna: 35 giorni

Provincia autonoma di Bolzano
Pfizer: 42 giorni
Moderna: 42 giorni

Provincia autonoma di Trento
Pfizer: 42 giorni
Moderna: 42 giorni

Puglia
Pfizer: 35 giorni
Moderna: 35 giorni

Sardegna
Pfizer: 21 giorni
Moderna: 28 giorni

Sicilia
Pfizer: 35 giorni
Moderna: 35 giorni

Toscana
Pfizer: 42 giorni
Moderna: 42 giorni

Umbria
Pfizer: 35 giorni
Moderna: 35 giorni

Valle d'Aosta
Pfizer: 21 giorni
Moderna: 28 giorni

Veneto
Pfizer: 42 giorni
Moderna: 42 giorni

Leggi anche:

Vacanze 2021: green pass e tamponi. Ecco cosa serve per gli spostamenti

Coprifuoco: Speranza apre. Ecco quando può slittare alle 23

Chiara Ferragni si vaccina. L'invito ai fan: "Fatelo tutti"