Roma, 30 agosto 2021 - Calano i contagi Covid, secondo il bollettino sull'epidemia da Coronavirus in Italia, diffuso dal ministero della Salute. Ma, come dopo ogni weekend, i dati risentono di un minor numero di tamponi. La Sicilia è entrata in zona gialla - e anche oggi è la regione che registra il maggior numero di nuovi positivi -, ma anche la Calabria è a un passo a causa dell'aumento dei casi. Uno dei due parametri per il cambio di colore delle Regioni, infatti, vale a dire l'incidenza del 15% dei casi su 100.000 abitanti, è stato superato, mentre la percentuale di ricoveri in terapia intensiva è del 9%, un punto in meno del 10% indicato come limite massimo prima che scattino le norme più restrittive (qui regole e divieti). 

Il bollettino Covid del 31 agosto 

D'Amato: no vax si paghino i ricoveri da soli

E mentre si avvicina il 1 settembre, data in cui verrà ulteriormente estesa l'obbligatorietà del green pass (qui cosa cambia e dove serve), Matteo Bassetti, infettivologo del San Martino, è stato inseguito e minacciato ieri sera da un uomo no vax, che gli ha urlato: "Ci ucciderete tutti con questi vaccini e ve la faremo pagare". A Roma, invece, un giornalista specializzato in video, di Repubblica e del gruppo Gedi, è stato aggredito da un manifestante nel corso di un sit-in anti green pass davanti al Ministero dell'Istruzione.

La sfida è convincere i boh vax: "Non sono paranoici, solo indecisi"

E' proprio sul fronte vaccinazioni che è il direttore dell'Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) per l'Europa, Hans Kluge, ha lanciato l'allarme per un rallentamento del ritmo delle somministrazioni. "Nelle ultime sei settimane - ha sottolineato - le vaccinazioni sono diminuite del 14%, a causa di una mancanza di accesso ai vaccini in certi Paesi e la mancanza di un'accettazione della vaccinazione in altri". Kluge ha esortato ad aumentare la capacità di produzione e a condividere le dosi disponibili mettendo da parte eventuali tentazioni nazionaliste. Poi ha rimarcato che "alcuni Paesi" "stanno cominciando ad avere un carico crescente sugli ospedali" causa Covid "e più morti. La scorsa settimana abbiamo avuto un aumento dell'11% nel numero dei decessi nella regione e una proiezione affidabile indica" che potrebbero esserci "236mila morti in Europa entro l'1 dicembre". 

"Sì al Green pass valido 12 mesi. I vaccini continuano a proteggerci"

Covid, il bilancio del 30 agosto

Covid, la mappa con i contagi del 30 agosto

Diminuisce il numero dei nuovi contagi da Covid, oggi 4.257 a fronte dei 5.959 di ieri, ma cala anche il numero dei tamponi effettuati (109.803 nelle ultime 24 ore a fronte dei 225.086 del giorno prima) per cui il tasso di positività sale dal 2,7 di ieri al 3,9% di oggi. E' quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute. I morti nelle ultime 24 ore sono 53, in aumento rispetto ai 37 di ieri, per un totale da inizio pandemia di 129.146. Sale leggermente anche la pressione sulle strutture ospedaliere: i ricoverati con sintomi diventano 4.264, in crescita di 131 unità rispetto a ieri, mentre il numero dei pazienti in terapia intensiva sale a 548 (+23 rispetto a ieri), con 50 ingressi del giorno (ieri erano stati 44). La regione con il maggior numero di casi è la Sicilia (1.600), seguita da Emilia-Romagna (546) e Toscana (348).  I casi totali da inizio pandemia diventano 4.534.499. Gli attualmente positivi sono 141.393 (346 in più di ieri), i dimessi/guariti 4.263.960 (+3.854). In isolamento domiciliare figurano 136.581 persone.

Sommario

Le notizie locali / Sicilia

E' ancora boom di contagi in Sicilia, dove nelle ultime 24 ore sono complessivamente 1.600 i nuovi casi di Covid-19, su 11.243 tamponi processati. L'isola resta al primo posto in Italia per contagi giornalieri e gli attuali positivi salgono a 28.489. Il dato è contenuto nel bollettino quotidiano del ministero della Salute, da cui emerge che in un solo giorno i guariti sono stati 526, mentre le 9 vittime riportate oggi riguardano decessi registrati nei giorni precedenti (uno ieri, uno il 29 agosto e 7 il 28 agosto). Degli attuali positivi i ricoverati con sintomi sono 831, mentre si trovano in terapia intensiva 116 pazienti. Questa la ripartizione su base provinciale dei nuovi casi: 422 a Palermo, 399 a Catania, 273 a Messina, 95 a Ragusa, 83 a Trapani, 90 a Siracusa, 133 a Caltanissetta, nessun caso ad Agrigento e 105 a Enna.

Emilia Romagna

Diminuiscono ancora in Emilia Romagna i casi da Coronavirus (ma come succede ogni lunedì, calano anche i tamponi analizzati): oggi sono 546 i nuovi positivi su circa 12mila tamponi effettuati. Ieri erano stati 605 ma su 22.514 test. Infatti, cresce la percentuale dei nuovi positivi dal 2,1% al 4,5%. Crescono i guariti (+444). Stabili le terapie intensive. Purtroppo, si registrano altri sette decessi (quattro a Modena). Le vaccinazioni salgono a 5 milioni e 827mila dosi somministrate.

Toscana

In Toscana sono 348 i nuovi casi Covid, che portano il totale a 270.882 dall'inizio dell'emergenza sanitaria da Coronavirus. I nuovi casi sono lo 0,1% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,2% e raggiungono quota 252.458 (93,2% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 5.136 tamponi molecolari e 1.550 tamponi antigenici rapidi, di questi il 5,2% è risultato positivo. Sono invece 2.836 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 12,3% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 11.416, -1,4% rispetto a ieri. I ricoverati sono 478 (6 in più rispetto a ieri), di cui 54 in terapia intensiva (1 in più). Oggi si registrano 3 nuovi decessi: 2 uomini e una donna con un'età media di 82,3 anni.

Lazio

Oggi su quasi 8 mila tamponi nel Lazio e oltre 11 mila antigenici per un totale di oltre 19 mila, si registrano 321 nuovi casi positivi (-28), sono 27 casi in meno rispetto a lunedi' 23 agosto, 4 i decessi (-1), 478 i ricoverati (+37), 70 le terapie intensive (-2), 401 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi e' al 1,6%. I casi a Roma citta' sono a quota 171". Lo rende noto l'Assessore alla Sanita' e Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D'Amato.

Veneto

Sono 319 i nuovi casi di positività al Covid riscontrati in Veneto nelle ultime 24 ore, mente non c'è stato alcun nuovo decesso. Lo riferisce il bollettino della Regione. Il totale degli infetti dall'inizio dell'epidemia sale a 454.220, mentre quello delle vittime resta fermo a 11.683. Le persone attualmente positive e in isolamento sono 13.086 (+145). Salgono i ricoverati negli ospedali della regione: sono 223 (+9) i posti letto occupati dai malati nelle aree mediche, e 55 (+4) quelli nelle terapie intensive.

Covid Veneto: due nuovi focolai in due case di riposo

Calabria

Nelle ultime 24 ore in Calabria sono stati eseguiti 2.474 tamponi, le persone risultate positive al Covid sono state 190. Gli attualmente positivi sono 4.518. Nel dettaglio, i casi attivi a Catanzaro sono 276, 1.136 a Cosenza, 403 a Crotone, 2.348 a Reggio Calabria e 355 a Vibo Valentia. In totale sono 171 i positivi ricoverati, 155 in reparto e 16 in terapia intensiva. L'Asp di Catanzaro comunica 7 nuovi positivi e due residenti fuori regione, l'Asp di Reggio Calabria comunica 142 nuovi positivi di cui 8 residenti fuori regione.

Lombardia

Sono 140 i nuovi positivi al Covid in Lombardia, mentre è uno il morto nelle ultime 24 ore che porta il totale delle vittime da inizio pandemia a 33.915. A fronte di 9.522 tamponi effettuati, la positività si attesta all'1,4%. Aumentano i ricoverati in terapia intensiva: sono 48 (+3 rispetto a ieri), in rialzo anche i pazienti ricoverati non in terapia intensiva (341, +9). Nel dettaglio i nuovi casi per provincia: Milano 42 di cui 18 a Milano città, Bergamo 12, Brescia 30, Como 3, Cremona 8, Lecco 3, Lodi 2, Mantova 6, Monza e Brianza 6, Pavia 7, Sondrio 5 e Varese 3.

Campania

In Campania, nelle ultime 24 ore, si sono registrati 186 positivi al Coronavirus e 9 decessi, di cui 8 avvenuti nelle ultime 48 ore e 1 avuto in precedenza, ma registrato ieri. I test processati ieri sono 5.196. Il report posti letto su base regionale riporta 656 posti letto di terapia intensiva disponibili, di cui 18 occupati mentre i posti letto di degenza disponibili, tra posti letto Covid e offerta privata 3.160, di cui 366 occupati.

Sardegna

In Sardegna si registrano oggi 187 ulteriori casi confermati di positività al Covid, sulla base di 1.480 persone testate. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 2.633 test. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 27 (+6 rispetto a ieri). I pazienti ricoverati in area medica sono 227 (10 in meno rispetto a ieri). 7.655 sono i casi di isolamento domiciliare (127 in meno rispetto a ieri). Si registrano 3 decessi. Due pazienti, un uomo e una donna entrambi di 90 anni, residenti nella Provincia del Sud Sardegna, e un ulteriore paziente, sempre residente nella Provincia del Sud Sardegna.

Puglia

In Puglia ci sono stati nelle ultime 24 ore tre morti e sono 105 i nuovi casi di Coronavirus registrati a fronte di 6.632 test eseguiti, con una incidenza dell'1,5%. Le province più colpite dai nuovi casi sono quelle di Foggia (45) e di Lecce (43) e quella di Bari (15). Le persone attualmente positive sono 4.71 delle quali 251sono ricoverate e 24 in terapia intensiva. Le vittime in Puglia dall'inizio della pandemia sono 6.706.

Piemonte

Il Piemonte ha comunicato 103 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 8dopo test antigenico), pari all'0,8 % di 12.960tamponi eseguiti, di cui 9.870antigenici. I ricoverati in terapia intensiva sono 14 ( invariati rispetto aieri), negli altri reparti sono 155 ( +10 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.509. I tamponi diagnostici finora processati sono 6.402.61 5(+ 12.960 rispetto a ieri), di cui 2.014.077risultati negativi. Due decessi di persone positiea al test del Covid-19 e il totale è quindi 11.716 deceduti dall'inizio dell'emergenza.

Marche

Un degente in meno per Covid-19 in 24ore (81) e quattro in meno negli ultimi due giorni: attualmente nelle Marche ci sono 17 ricoverati in terapia intensiva (+1 nell'ultima giornata), 13 in semintensiva (invariati) e 51 nei reparti non intensivi (-2); un dimesso in 24 ore. In un giorno sono stati rilevati 46 positivi (incidenza 86,58 su 100mila abitanti) e si è registrato un decesso (una donna di 91 anni, di Jesi, con patologie pregresse, ospite della Residenza Valdaso) che porta il totale a 3.047. Sul fronte contagi 31 riguardano la provincia di Pesaro Urbino, dieci la provincia di Ancona, due Macerata, uno Ascoli Piceno, uno Fermo e uno da fuori regione. I tamponi sono 724 tra percorso diagnostico di screening (300; percentuale di positività del 15,3%) e percorso guariti (424); si aggiungono 67 test antigenici (nessun positivo). In calo il numero di isolamenti domiciliari (3.502; -24) e di positivi (ricoveri più isolati; 3.584, -24). I guariti/dimessi sono 103.785 (+70)

Le altre Regioni

In Alto Adige sono 9 i nuovi casi di Covid-19 ma su un numero basso di tamponi processati nella giornata di ieri, 823, contro gli 8-9 mila giornalieri effettuati in alcuni giorni della scorsa settimana. Due nuovi contagi anche in Basilicata, registrati nelle ultime 24 ore. Sono 20, di età compresa tra 2 e 76 anni, i nuovi casi positivi al Covid registrati oggi in Abruzzo, che portano il totale dall'inizio dell'emergenza a 78.998. Altri 28 contagi anche in Umbria, 38 in Friuli Venezia Giulia e 4 in Molise. Nessun nuovo caso di Covid in Valle d'Aosta nelle ultime 24 ore. Sono 52 invece le positività al Covid 19 registrati nell'ultimo report diffuso da Regione Liguria.