Il giornalista e scrittore turco Ahmet Altan è tornato in libertà grazie a una sentenza della Corte di Cassazione. Da sempre critico nei confronti del presidente Erdogan era stato incarcerato con l’accusa di aver diffuso "messaggi subliminali" a favore del tentato colpo di stato nel luglio 2016. Nel 2018 era stato condannato all’ergastolo, poi commutato in dieci anni di carcere. Ad Altan il prossimo giugno sarà consegnato in Italia, precisamente a Fano, il premio giornalistico ‘Andrea Barbato’.