Era il 28 giugno 2012 anni fa quando Super Mario affondò con due gol la Germania e portò l’Italia alla finale degli Europei (poi persa) contro la Spagna. Dopo il secondo gol ai tedeschi, Balotelli si tolse la maglia e mostrò i muscoli degni del colosso di Rodi. Prima e dopo una serie infinita di Balotellate: dall’incendio causato con i fuochi d’artificio in casa quando giocava nel Manchester City fino alla scorsa estate quando sfidò un amico a lanciarsi col motorino nell’acqua di Mergellina in cambio di 2.000 euro.