In totale nello Stato ebraico vivono poco meno di 17mila italiani, il 43% dei quali concentrati nella parte centrale del Paese, tra Tel Aviv, Gerusalemme e Netanya.

L’ambasciatore italiano a Tel Aviv, Gianluigi Benedetti, ha assicurato che per i nostri connazionali "la situazione è sotto controllo". E ha sottolineato: "Quando si vive in Israele bisogna sempre essere un po’ preparati, ma chiaramente di fronte ad attacchi di queste dimensioni la preparazione lascia il posto a un po’ di paura". Comunque, tra gli italiani che vivono in Israele non si registrano emergenze. "Ho parlato – ha concluso l’ambasciatore Benedetti – con tutti i nostri consoli onorari e fino ad adesso la comunità italiana non ha subito conseguenze negative".