3 mag 2022

Frosinone, 36enne uccisa con 15 coltellate: fermato l'ex fidanzato

Vagava seminudo in una spiaggia di Sabaudia. A dare l'allarme l'attuale compagno della vittima

Una donna � stata trovata morta nella sua abitazione a Frosinone e il suo compagno � stato fermato, 03 maggio 2022. Il cadavere della donna, scoperto dopo una segnalazione e successivamente all'individuazione dell'uomo che vagava seminudo sulla spiaggia di Sabaudia, presenta ferite da arma da taglio. L'uomo si trova in stato di fermo in attesa di essere ascoltato dal pm di turno.
ANSA/ANTONIO NARDELLI
Frosinone, l'abitazione dove è stato trovato il corpo della vittima (Ansa)

Frosinone, 3 maggio 2022 - Una donna di 36 anni, Romina De Cesare, è stata trovata morta oggi nella sua casa di Frosinone dopo che l'ex compagno, Pietro Ialongo, 38 anni, è stato fermato mentre vagava seminudo sulla spiaggia di Sabaudia, in evidente stato confusionale. Dopo aver parlato con l'uomo e dopo aver ricevuto una segnalazione dall'attuale fidanzato della donna le forze dell'ordine hanno effettuato un sopralluogo nella sua abitazione e rinvenuto il cadavere. A quel punto per il 38enne è scattato il fermo: ora dovrà rispondere, se in grado, alle domande del procuratore di Frosinone Antonio Guerriero. Ancora da chiarire la dinamica dell'omicidio: sul corpo della donna i segni di 15 coltellate

Tutto è nato da una segnalazione ai carabinieri. Qualcuno ha notato il 38enne che camminava seminudo vicino allo stabilimento Saporetti, a Torre Paula, a Sabaudia, e ha avvisato i militari. L'uomo, originario di Isernia, era in stato confusionale, diceva frasi senza senso: è stato portato in ospedale e qui lui ha dato come indirizzo di riferimento quello della ex. A fatica i carabinieri sono risaliti alla sua identità e hanno messo in allerta i colleghi di Frosinone, a cui nel frattempo era arrivata la segnalazione dell'attuale fidanzato: Romina era irrintracciabile da 24 ore. Quando la porta dell'appartamento della donna è stata sfondata il suo copro era a terra, senza vita, riverso nel sangue e con l'addome martoriato. 

Gli inquirenti stanno passando al setaccio la vita dei due. Si cercano anche le immagini delle telecamere della zona per carpire i movimenti e chiarire come sia andata.  L'ipotesi è che dopo averla accoltellata l'uomo abbia preso l'auto fuggendo a Sabaudia. 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?