Con 15 milioni 272 mila 170 spettatori, il messaggio del presidente

Mattarella, è risultato

il più seguito a partire

dal 1986, anno in cui

sono iniziate le rilevazioni dell’Auditel. Da considerare che fino

al 2003 non venivano calcolate le tv non generaliste, che in ogni caso potrebbero far salire la cifra riferita agli anni precedenti di non più di 300mila unità. Tre messaggi che, come audience, sfiorano quello del 31. Sono quello di Francesco Cossiga (1991) con 14 milioni 825 mila spettatori; e quelli

di Oscar Luigi Scalfaro

del 1992 e del 1993, rispettivamente con

14 milioni 364 mila e 15 milioni 15 mila spettatori. Parliamo di anni drammatici, paragonabili a quello appena trascorso con Tangentopoli,

il passaggio dalla prima

alla cosiddetta seconda Repubblica, le stragi mafiose di Capaci e

Via D’Amelio, gli attentati mafiosi dell’estate 1993

a Roma, Firenze e Milano