MARGNO (Lecco)

I fratellini uccisi dal padre Mario Bressi potrebbero essere stati sedati prima di essere soffocati. È una delle richieste che sarà avanzata dalla Procura di Lecco all’anatomopatologo Paolo Tricomi prima dell’autopsia. Quella odierna sarà una giornata chiave per avere elementi certi sul duplice omicidio dei gemelli di 12 anni. In mattinata sarà affidato dalla Procura l’incarico all’anatomopatologo Paolo Tricomi, mentre nel pomeriggio sarà eseguita l’autopsia sui gemelli, Elena e Diego, e sul padre. Saranno effettuati anche i test tossicologici e fatta chiarezza sull’ora del decesso dei due fratellini e del padre. Dalla prima visita esterna sui corpi dei gemelli è emerso che Diego sarebbe stato soffocato con un cuscino, mentre ci sono segni sul collo di Elena, che potrebbe essere stata strangolata. Questo fa pensare che si sarebbe svegliata. La Procura di Lecco darà sessanta giorni di tempo all’anatomopatologo per la consegna della relazione finale.

a. p.