Una delle operazioni di salvataggio della Ocean Viking (Ansa)
Una delle operazioni di salvataggio della Ocean Viking (Ansa)

Messina, 22 settembre 2019 - La Ocean Viking - col suo carico di 182 migranti soccorsi in tre diverse occasioni davanti alla Libia - potrà attraccare in un porto sicuro italiano: oggi pomeriggio le è stato assegnato il porto di Messina. Lo si apprende da fonti del Viminale. Non è noto ancora in che tempi di navigazione la Ocean Viking - nave di Sos Mediterranée e Medici senza frontiere - raggiungerà il porto sicuro siciliano.

A bordo dell'imbarcazione ci sono 14 bambini, la più piccola ha 8 giorni. "Ha trascorso metà della sua vita su una nave di soccorso - ha scritto sui social Medici senza Frontiere - Molti dei migranti a bordo sono stati in centri di detenzione, esposti a violenze e insicurezza", secondo la Ong.

Lamorgese al summit di Malta: le priorità italiane

La notizia dell'assegnazione oggi pomeriggio del porto italiano alla nave della Ong arriva alla vigilia del minivertice dei ministri degli Interni di Italia, Malta, Francia e Germania che domani si terrà a La Valletta e incentrato sulla questione migranti, ovvero rotazione dei porti assegnati per lo sbarco e redistribuzione dei migranti tra i Paesi Ue.
Luciana Lamorgese volerà domani a La Valletta per il suo primo summit da ministro dell'Interno, con in valigia le priorità dell'Italia: redistribuzione automatica verso Paesi 'volonterosì dei migranti soccorsi in mare, con sanzioni verso gli Stati che si chiamano fuori. Rotazione dei porti di sbarco. Rimpatri a carico dell'Europa, tramite Frontex, per chi non ha diritto all'asilo.  Luciana Lamorgese volerà domani a La Valletta per il suo primo summit da ministro dell'Interno, insieme ai colleghi di Malta, Francia, Germania e Finlandia (quest'ultima ha la presidenza di turno dell'Unione).