Morbillo, allarme in Europa. L’esperta: perché è tornato e quali conseguenze può provocare

Annamaria Staiano, presidente Sip (Società italiana di pediatria): “L’unica arma possibile è la vaccinazione”. Il monito dell’Oms

Morbillo: torna l'allarme in tutta Europa, ecco perché

Morbillo: torna l'allarme in tutta Europa, ecco perché

Roma, 3 febbraio 2024 - Morbillo: dall’epidemia in Gran Bretagna al campus di Losanna - Ecole Hotelier de Lausanne (EHL) - chiuso da oggi al 18 febbraio per i casi scoperti tra gli studenti. La malattia torna a spaventare bambini e adulti. È di pochi giorni fa il monito dell’Oms Europa, che ha segnalato l’impennata, casi aumentati di 30 volte rispetto al 2023.

Morbillo, cosa sta succedendo nel Regno Unito

Nel Regno Unito i servizi sanitari stanno combattendo un’epidemia che ha precedenti nel lontano 2017, quando la malattia era stata debellata.

Il 19 gennaio, l’UKHSA, l’Agenzia per la sicurezza sanitaria, ha dichiarato lo stato di allerta nazionale per l’aumento dei casi di morbillo. L’agenzia ha registrato un’impennata dei casi in Inghilterra dal primo ottobre 2023, contandone più di 300.

Perché è tornato il morbillo

La principale causa del ritorno della malattia va rinvenuta nel calo di vaccinazioni MMR, contro morbillo, parotite e rosolia, registrato durante la pandemia COVID-19; ciò ha favorito la diffusione della malattia in Inghilterra e nel resto d’Europa, mentre si sono verificati piccoli focolai in una manciata di stati americani.

Clicca qui se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn

Morbillo, come ci si contagia

Il morbillo scaturisce da un virus ed è altamente contagioso. Si diffonde attraverso tosse e starnuti. I sintomi includono febbre, naso che cola e un’eruzione cutanea pruriginosa di macchie di colore rosso e marrone.

Approfondisci:

Vaiolo delle scimmie (Mpox), nuovi casi in Italia. Bassetti: ecco come si previene. I numeri dell’epidemia

Vaiolo delle scimmie (Mpox), nuovi casi in Italia. Bassetti: ecco come si previene. I numeri dell’epidemia

Le vaccinazioni obbligatorie

Annamaria Staiano, presidente della Sip – Società italiana di pediatria –ricorda l’elenco delle 10 vaccinazioni obbligatorie per i bambini:

  • anti poliomelitica
  • anti difterica
  • anti tetanica
  • anti epatite B
  • anti pertosse
  • anti Haemophilus influenzae di tipo B
  • anti morbillo
  • anti rosolia
  • anti pertosse
  • anti varicella
Approfondisci:

Malattia X, perché si chiama così e perché preoccupa l’Oms (più letale del Covid). Bassetti: è bene prepararsi

Malattia X, perché si chiama così e perché preoccupa l’Oms (più letale del Covid). Bassetti: è bene prepararsi

Morbillo, le conseguenze possibili

Ma quali conseguenze possono derivare dal morbillo? Questo è sicuramente il capitolo più delicato. “Le complicanze frequenti sono otite, broncopolmonite e laringotracheite – mette in fila la presidente Sip -. Ma si possono verificare anche complicanze più severe che possono portare a danni permanenti, dalla sordità al ritardo mentale”. Conclude la professoressa: “L’unica arma possibile è la vaccinazione. Invece la pandemia ha portato a un abbassamento della soglia considerata auspicabile del 95%”.

Il monito dell’Oms

“La regione europea sta registrando un aumento allarmante dei casi di morbillo. Questo il monito dell’ufficio regionale dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) per l’Europa. “Tra gennaio e ottobre 2023 sono stati segnalati oltre 30mila casi da 40 dei 53 Stati membri della regione. Rispetto ai 941 segnalati in tutto il 2022, è un aumento di oltre 30 volte”, avverte l’agenzia Onu per la salute. “L’aumento dei casi ha subito un’accelerazione negli ultimi mesi e si prevede che questa tendenza continui se non verranno adottate misure urgenti in tutta la regione per prevenire un’ulteriore diffusione”. 

Il caso pertosse

Il Regno Unito non fa i conti solo con’epidemia di morbillo. A gennaio, i casi di pertosse fra i bambini sono raddoppiati in appena due settimane a Londra.