Lunedì 17 Giugno 2024

Perù, "decine di italiani bloccati nell'area turistica del Machu Picchu"

Secondo fonti della Farnesina sarebbero tra i 30 e i 40 gli italiani bloccati in zona per la sospensione dei treni. E sale la tensione nel Paese sudamericano

Lima, 15 dicembre 2022 - In Perù sono decine gli italiani bloccati da martedì nell'area turistica del Machu Picchu per la sospensione del servizio ferroviario a seguito delle violente proteste esplose con la destituzione e l'arresto dell'ex presidente Pedro Castillo, accusato di tentato golpe. Una sorte che sta riguardando in generale centinaia di turisti stranieri, esattamente 779.

Secondo fonti diplomatiche tra i 30 e 40 nostri concittadini, che transitavano in questi giorni nella regione di Cusco e Machu Picchu, sono rimasti bloccati in zona come le quattro ragazze di cui si era avuta notizia nei giorni scorsi a Checacupe. 

Martina Meoni, Giulia Opizzi, Lorenza Zani e Federica Zani, quattro giovani italiane tra i 22 e i 31 anni, una fiorentina e tre romagnole, sono rimaste bloccate su un pullman di linea per quasi due giorni nella provincia di Chancis, ai confini con la Bolivia nel Perù.

Decine di italiani bloccati a Machu Picchu (Ansa)
Decine di italiani bloccati a Machu Picchu (Ansa)

Italiane bloccate in Perù dopo i disordini: "Aiutateci, siamo senza bagno né soldi"

Ragazza di Firenze bloccata al confine tra Bolivia e Perù dopo il caos governativo

Le giovani da ieri sono state trasferite in un ostello. I genitori hanno riferito al 'Resto del Carlino' che "c'è un filo diretto tra l'Unità di crisi della Farnesina e le famiglie che stanno vivendo ore di grande apprensione". 

La tensione nel Paese cresce ed è salito a nove il numero di morti negli scontri tra manifestanti e polizia in corso in tutto il Perù. Il governo ha dichiarato 30 giorni di stato di emergenza nazionale nel tentativo di arginare le proteste scoppiate una settimana fa dopo la messa in stato di accusa da parte del Congresso e il successivo arresto dell'ormai ex presidente Pedro Castillo, sostituito dalla sua vice presidente Dina Boluarte.

Perù, colpo di stato di Castillo fallito: arrestato. Dina Boluarte nuovo presidente