26 mar 2022

Il danno e la beffa L’umiliazione di un match inutile

Dopo il danno, la beffa. Sotto forma di una partita inutile, una vera e propria passerella degli sconfitti. L’Italia di Roberto Mancini, dopo la sconfitta inattesa di a Palermo contro la Macedonia del Nord che ha interrotto il cammino degli azzurri verso i Mondiali di Qatar 2022, è tornata a Coverciano. Nessun tifoso c’era ad accogliere gli Azzurri, come nessuno si è posizionato fuori dai cancelli di Coverciano per tutta la mattina. Ieri pomeriggio alle 16, in vista della gara di martedì in Turchia, gli azzurri hanno svolto un allenamento a porte chiuse.

L’incontro con la Turchia, che si giocherà in Anatolia, servirà solo ad assegnare un punteggio nel ranking mondiale. Punteggio che servirà a stabilire le teste di serie in un mondiale a cui né Italia né Turchia parteciperanno. Ma accumulare punti in questa fase potrebbe servire, tra molto tempo, ad avere un cammino più agevole nelle fasi di qualificazione del mondiale del 2026. Chissà se sarà una motivazione sufficiente, per gli azzurri.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?