Lunedì 17 Giugno 2024

Entro sei mesi il chip per il cervello umano Parlerà con i computer

Migration

Entro sei mesi la stratup Neuralink di Elon Musk (nella foto) potrà avviare i test per impiantare il suo chip in un cervello umano. L’obiettivo è sviluppare un sistema che possa aiutare i disabili a comunicare direttamente con un device esterno attraverso il pensiero. "Evidentemente", ha detto Musk presentando il progetto, "vogliamo essere molto prudenti e sicurissimi che funzionerà bene, ma abbiamo consegnato i nostri documenti alla Fda e pensiamo che entro sei mesi saremo in grado di avere il nostro primo impianto in un essere umano". "Siamo ormai fiduciosi che l’apparecchio di Neuralink sia pronto per gli esseri umani. Il calendario dipende dal processo di approvazione della Fda", ha successivamente precisato Musk su Twitter. A luglio 2019, il patron di Tesla aveva annunciato che sarebbe stato pronto a partire con i test sugli umani entro il 2020. Finora però il chip, delle dimensioni di una moneta, è stato impiantato soltanto sugli animali. Alcune scimmie sono riuscite a comunicare con i computer attraverso il movimento degli occhi.