Giovedì 20 Giugno 2024
GIAMPAOLO PIOLI
Cronaca

Dov’è finita Melania Trump? Amanti e presunti figli illegittimi, ora pensa al divorzio

La moglie non ha accompagnato l’ex presidente né a New York per l’arresto né a Mar-a-Lago. Il caso pornostar sfociato con l’incriminazione dell’altro giorno ha accelerato la scelta dell’ex first lady

Stormy Daniels

Stormy Daniels

Anche prima dello storico arresto Melania era già sparita dalle foto e dai gruppi di famiglia. A Mar-a-Lago, in Florida, vive e dorme da mesi insieme al figlio Barron in stanze lontane dal marito. Non una dichiarazione. Non un commento. Non un viaggio insieme. Solo voci di una loro separazione imminente. Oggi, invece, nel dossier Trump sono rispuntate una bionda, una moretta e un portiere di notte. Donald Trump potrebbe venir affondato dalle donne, dopo una vita passata a corteggiarne moltissime e a sposarle in almeno 4 casi.

L’ex first lady e modella di origine slava non sembra più disposta a sostenerlo e a perdonarlo come fece nel 2016 quando uscirono i primi scandali e lei preferì far finta di credere al marito. Adesso ha scelto un silenzio assordante e un anonimato a prova di bomba. Le due donne destinatarie degli otto assegni impropri per 280mila dollari (130mila a Stormy Daniels e 150mila a Karen McDougal) emessi per coprire i loro silenzi prima delle elezioni, si dicono invece pronte anche a distanza di tanti anni ad andare a testimoniare sotto giuramento se si terrà il processo.

Sarà la loro versione dei fatti contro quella dell’ex presidente indagato, che nemmeno quando era alla Casa Bianca ha mai dato robuste prove di sincerità. Stormy Daniels ha anche fatto causa a Trump per diffamazione nel 2018 e oggi potrebbe volersi togliere diversi sassolini dalle scarpe dopo essere stata accusata di falsità e fabbricazioni dallo stesso tycoon. Stessa storia per Karen McDougal, l’ex maestrina di provincia diventata ragazza copertina e coniglietta di Playboy, che ancora prima dell’episodio di Stormy Daniels venne illusa da Trump con la promessa di lasciare Melania anche se incinta, per mettersi con lei.

Donald non mantenne la parola e lei cercò di vendere il racconto del suo affair clandestino a un tabloid scandalistico da supermercato, il National Enquire. L’editore amico informò l’ex presidente e pochi giorni dopo nel 2016, venne formata in fretta dall’avvocato Michael Cohen una società di comodo ’catch and kill’ per gestire proprio i silenzi e le verità dei personaggi scomodi. Questa iniziativa però ’pagare per zittire’ appare adesso al centro dell’accusa nei confronti di Trump da parte del procuratore di colore Alvin Bragg perché violerebbe le leggi elettorali locali statali e federali. Spesso si dice che dietro un grande uomo c’è sempre una grande donna. Dietro Trump, se il processo andasse male, forse le donne erano davvero troppe. Senza contare Dino Sajubin, il portiere di notte della Trump Tower che avrebbe fregato Trump, sul suo stesso terreno di gioco. Dino si sarebbe fatto pagare 30mila dollari per non rivelare che l’ex presidente avrebbe avuto un figlio fuori dal matrimonio con una cameriera della Trump Tower.

L’assenza della moglie al fianco di Trump nel momento difficile è destinato a far discutere e rilanciare voci su una possibile rottura, persino un divorzio. Su People fonti informate raccontano che i due a Mar a Lago conducono "vite separate", con Melania "felice di stare con le persone che la amano", il figlio e i genitori che anche abitano nel resort, evitando di parlare "della realtà o delle cose negative del marito". Ancora più esplicite le fonti citate dal Mirror: "I due a stento si incrociano, Melania è come ogni altra donna: vedere il marito accusato di averla tradita non una ma due volte la disturba enormemente. Non è strano pensare che dopo il processo penale per Trump potrebbe presto iniziare un processo di divorzio".