Lunedì 17 Giugno 2024

Covid Italia, il bollettino settimanale: 26.684 casi e 228 morti. Sale l'indice Rt

Diminuiscono i contagi, i decessi e anche il tasso di positività. Situazione stabile negli ospedali. Cala ancora l'incidenza nazionale, ma sale l'indice di trasmissione

Roma, 3 marzo 2023 - Riprendono a diminuire i contagi Covid in Italia, e si conferma una discesa nel numero di morti. Lo indica il bollettino settimanale del ministero della Salute che, per il periodo dal 24 febbraio al 2 marzo, riporta 26.684 nuovi casi, in calo del 9,4% rispetto alla rilevazione precedente. I decessi in 7 giorni, invece, sono stati 228, registrando una riduzione del 6,6%. Torna a scendere anche il tasso di positività: si attesta al 5%, con una variazione di 0,8 punti percentuali in meno rispetto alla settimana precedente.

I dati della settimana 17-23 febbraio: più casi (+3,8%) ma meno morti (-18,4%)

Il bollettino della settimana 24 febbraio-2 marzo
Il bollettino della settimana 24 febbraio-2 marzo

Indice Rt in salita a 0,94

L'incidenza settimanale prosegue la sua lunga discesa e nel periodo 24 febbraio-2 marzo si attesta a 45 casi ogni 100mila abitanti. È quanto emerge dal monitoraggio settimanale dell'Istituto superiore di sanità, che sottolinea come l'indice Rt sale per la terza settimana consecutiva e sfiora la soglia epidemica: nel periodo 8-21 febbraio è stato pari a 0,94. Sul fronte ospedaliero, il tasso di occupazione in terapia intensiva segna una crescita marginale dall'1,3% all'1,4%, mentre i posti occupati in area medica rimangono stabili al 5,2%. Nessuna regione è classificata a rischio alto, mentre 10 sono a rischio moderato e 11 a rischio basso. 

Covid, media: "Secondo rapporto Usa è nato da fuga in laboratorio"

Covid, Cina: "Nessuna fuga da laboratorio. Decide la scienza, non la politica"

Bollettino settimanale: la tabella in Pdf

Inchiesta Covid, la super perizia di Crisanti: "Un calvario e un imperativo morale"

Inchiesta Covid, Conte: "Disposto a confrontarmi nelle sedi opportune"