Covid, il bollettino. Iss: contagi in lieve frenata, aumentano i ricoveri

L’incidenza più elevata in Italia è stata riportata nella Regione Abruzzo mentre la più bassa in Sicilia

Covid in Italia: contagi in lieve calo, aumentano i ricoveri

Covid in Italia: contagi in lieve calo, aumentano i ricoveri

Roma, 16 dicembre 2023 – Contagi in lieve frenata, ma aumentano i ricoveri. E’ questa la fotografia che emerge dal nuovo bollettino settimanale del Ministero della Salute pubblicato ieri. Nel dettaglio, nella settimana compresa tra il 7 e il 13 dicembre 2023, si registrano 56.404 nuovi casi positivi al Covid con una variazione di -3,8% rispetto alla settimana precedente (erano 58.637); 316 morti con una variazione di +1,0% rispetto alla settimana precedente (313).

I tamponi effettuati sono 279.323 con una variazione di -1,9%. Mentre il tasso di positività si attesta al 20,2% con una variazione di -0,4% rispetto alla settimana precedente (20,6%). ll tasso di occupazione in area medica relativo al 13 dicembre è pari all’11,9% (7.426 ricoverati) rispetto al 10, 7% (6.668 ricoverati) registrato lo scorso 6 dicembre; mentre il tasso di occupazione in terapia intensiva è pari al 2,7% (240 ricoverati), rispetto al 2,5% (219 ricoverati) di una settimana fa.

"L'incidenza più elevata – si legge nel report dell'Iss – è stata riportata nella Regione Abruzzo (222 casi per 100.000 abitanti) e la più bassa in Sicilia (2 casi per 100.000 abitanti)". La fascia di età che registra il più alto tasso di incidenza settimanale è la fascia over 90. L'incidenza settimanale è "sostanzialmente stabile in tutte le fasce d'età. L'età mediana alla diagnosi è di 59 anni, rimasta stabile rispetto alle settimane precedenti. Idem per la percentuale di reinfezioni che si attesta intorno al 45%".