Sabato 15 Giugno 2024

Cospito: le condizioni fisiche non sono "allarmanti"

Per ora non richiedono un ricovero tempestivo in ospedale. L'anarchico in sciopero della fame da 110 giorni

Una combo con due foto di Alfredo Cospito (Ansa)

Una combo con due foto di Alfredo Cospito (Ansa)

Milano, 6 febbraio 2023 - Le condizioni di Alfredo Cospito non sono "allarmanti" e non sono, al momento, tali da richiedere un tempestivo ricovero in ospedale. Da quanto si è saputo, lo stato di salute dell'esponente della Fai, che sta portando avanti da 110 giorni lo sciopero della fame e dalla scorsa settimana rifiuta gli integratori, per ora è stabile. Se, però, la situazione dovesse precipitare Cospito verrà trasferito nel reparto di medicina penitenziaria dell'ospedale San Paolo di Milano.

Cospito, l’analista dei servizi segreti: "Lui è abile, lo Stato non ceda"

Il vicepremier Salvini intanto ha ribadito che il 41 bis non si tocca e che "la maggioranza è compatta con Giorgia Meloni". "Non si toccano - ha aggiunto - alcune leggi sotto minaccia e sotto ricatto o sotto violenza. Il 41 bis nacque per evitare che alcuni detenuti pericolosi, mafiosi o terroristi, comunicassero le loro idee all'esterno". 

In un'intervista al nostro giornale Lorenzo Biagi, figlio di Marco, giuslavorista ucciso dalle Nuove brigate rosse nel 2022, ha detto di essere molto preoccupato dal clima di tensione collegato alla vicenda dell'anarchico Alfredo Cospito. "Sulla base di quello che ho già vissuto sulla mia pelle con l'uccisione di mio babbo Marco - dice in un'intervista a QN Il Resto del Carlino - posso dire che c'è un clima generale molto simile a quello di allora. Mi preoccupano le ipotetiche conseguenze di questa escalation".