Giovedì 11 Aprile 2024

Coronavirus Italia, il bollettino dell'1 novembre. Dati Covid e tabella contagi

I nuovi casi sono 29.907, i morti sono 208. I tamponi sono 183.457. Ricoveri ordinari + 936, terapie intensive +96. Le regioni più colpite: Lombardia (8.607), Campania (3.860), Toscana (2.379), Lazio (2.351) e Veneto (2.300)

Operatori sanitari con le protezioni per il Coronavirus (Ansa)

SAN DONATO E SAN GIULIANO - AUMENTO CASI COVID NEGLI ULTIMI GIORNI - VOLONTARI AMBULANZA CON PROTEZIONI PER CORONAVIRUS - FOTO CANALI/ANSA - PER REDAZIONE SUD MILANO/METROPOLI - CERRI/PINCIONI/STIMOLO

Roma, 1 novembre 2020 - Cala leggermente il numero dei nuovi casi di Coronavirus in Italia secondo il bollettino diffuso dal ministero della Salute, che però registra anche oltre 30mila tamponi in meno. Intanto governo ed enti locali discutono quali nuovi restrizioni da adottare per frenare la curva dei contagi. Da quanto si apprende, Lombardia, Piemonte e Liguria spingono per limitare gli spostamenti degli over 70, mentre i sindaci chiedono chiusure tarate sulla base del rischio. Tra le ipotesi in ballo per il nuovo Dpcm c'è anche quello dello stop allo spostamento tra regioni e il coprifuoco per tutta Italia alle 18. A invocare il lockdown immediato è l'ordine dei medici della provincia di Torino, che parla di situazione "talmente grave che è in gioco la stessa tenuta del sistema sanitario". E oggi il presidente della Repubblica si è recato a sorpresa a Castegnano (Brescia) nel cimitero dove è stata rubata la stele in ricordo delle vittime del Covid. Sergio Mattarella invita a unire le forze per combattere il virus "mettendo da parte partigianerie, protagonismi ed egoismi".  Nel resto del mondo mentre l'Australia tira un sospiro di sollievo (nessun contagio nelle ultime 24 ore per la prima volta da giugno), la Germania registra 14.177 nuovi positivi. Dalla prossima settimana in tutta Europa saranno messi in atto altri lockdown: parziale in Grecia, totale in Austria. E la Gran Bretagna non esclude di estenderlo oltre il 2 dicembre. In Portogallo infine dal 4 novembre il 70% della popolazione sarà confinato a casa.

I dati Covid di oggi 1 novembre

Nelle ultime 24 ore in Italia si registrano 29.907 nuovi casi a fronte di oltre 30 mila tamponi in meno (183.457 contro i 215.886 di ieri). Sale il rapporto tra nuovi postivi e tamponi processati è pari al 16,3% rispetto al 14,7% del giorno precedente. Ieri i nuovi contagiati erano 31.758. Purtroppo ci sono anche altri 208 morti, che portano il totale delle vittime a 38.826. I pazienti in terapia intensiva sono aumentati di 96 unità in 24 ore, portando il totale delle persone in rianimazione a 1.939. I nuovi ricoverati in reparti ordinari sono 936, per un numero complessivo di 18.902. Entrambi i dati sono sostanzialmente stabili rispetto a ieri. Gli attuali positivi crescono di 26.743 portando il numero totale a 378.129, mentre i casi totali dall'inizio della pandemia toccano oggi quota 709.335. Salgono a 292.380 (+2.954) i guariti. Le persone che attualmente si trovano in isolamento domiciliare, invece, sono 357.288. Le regioni con la maggiore crescita di positivi sono Lombardia (8.607), Campania (3.860), Toscana (2.379), Lazio (2.351) e Veneto (2.300).

La tabella in Pdf

News locali / Lombardia

 In Lombardia sono stati registrati 8.607 casi di Covid e 54 morti. Il numero totale dei deceduti lombardi sale così a 17.589. I tamponi effettuati sono stati 39.658 (totale 2.984.274). Ieri, a fronte di 46.781 tamponi, c'erano stati 8.919 nuovi casi e 73 morti.

Veneto

I nuovi casi di Covid-19 registrati oggi in Veneto sono 2.300, per un totale di 59.253 infetti dall'inizio dell'emergenza. E ci sono anche altre 17 vittime, che portano il dato complessivo a 2.418. La nuova ondata del virus si ripercuote nei numeri in costante crescita degli ospedali, in particolare delle terapie intensive, dove ora si trovano 132 malati (+5). I ricoverati con Covid nei reparti non critici sono 832. I soggetti attualmente positivi sono 31.414 (+2.235). 

Toscana

Sono 2.379 i nuovi casi registrati in Toscana (ieri erano 2.540) e 18 decessi (9 uomini e 9 donne). L'età media dei nuovi contagiati è di 45 anni. Sono 9.309 i soggetti testati (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 25,6% è risultato positivo. A questi si aggiungono i 1.127 tamponi antigenici rapidi eseguiti oggi. Gli attualmente positivi sono oggi 29.974, +7,6% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.279, 70 in più rispetto a ieri, di cui 173 in terapia intensiva, 10 in più). I guariti crescono dell'1,5% e raggiungono quota 15.305 (32,8% dei casi totali). Complessivamente, 28.695 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi. Altre 30.546 sono anch'esse isolate prchè contatti di contagiati. Da inizio pandemia i casi di positività sono 46.642, i decessi 1.363. 

Emilia Romagna

In Emilia Romagna si registrano 1.758 casi in più rispetto a ieri su un totale di 12.039 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. Il totale dei positivi dall'inizio della pandemia nella regione è di 57.597. L'età media dei  contagiati di oggi è 43,4 anni. I decessi invece sono 16, che portano il totale a 4.647. I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 24.917 (1.706 in più di ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 23.518 (+1.655 rispetto a ieri), il 94% dei casi attivi. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 132 (+7 rispetto a ieri), 1.267 quelli in altri reparti Covid (+44). 

Lazio

Aumentano i nuovi positivi nel Lazio. "Oggi su circa 23mila tamponi si registrano 2.351 casi", rende noto l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato. Ieri i nuovi positivi erano stati 2.289 su oltre 25 mila tamponi eseguiti. Diminuisce invece il numero dei decessi: oggi sono stati 19 a fronte dei 22 di ieri. I guariti nelle ultime 24 ore sono stati 132. 

Campania

Sono 3.860 i nuovi casi positivi in Campania (59.600 in totale), di cui 3.686 asintomatici e 174 sintomatici. Tre i deceduti tra il 28 e il 31 ottobre (676 da inizio emergenza). Sono 21.785 i tamponi effettuati (980.619 in totale) e 409 i guariti (11.746 in totale). Quanto ai posti letto, sono 170 quelli occupati in terapia intensiva (227 ancora attivabili) e 1.416 quelli di degenza occupati (1.500 ancora attivabili). 

Marche

Nuovo picco di positivi al Covid nelle Marche: nelle ultime 24 ore ne sono stati rilevati 683 su 24 ore su 1.934 tamponi testati, pari al 35%. circa. Questi casi comprendono soggetti sintomatici (86 casi rilevati), contatti in setting domestico (167 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (187 casi rilevati), contatti in setting lavorativo (14 casi rilevati), contatti in ambienti di vita/divertimento (41 casi rilevati), contatti in setting assistenziale (8 casi rilevati), contatti in setting scolastico/formativo (16 casi rilevati), screening percorso sanitario (8 casi rilevati) e 2 rientri da altre regioni. Per altri 154 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche. Nella regione si registrano anche 4 morti.

Le altre regioni

In Puglia sono 680 i nuovi casi di contagio su 6.533 test processati mentre sono 8 le persone decedute a causa del virus. In Basilicata si registrano 167 nuovi casi, salgono a 97 i ricoveri di cui 11 in terapia intensiva. In Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati 403 nuovi contagi (3.740 tamponi eseguiti) e un decesso da Covid-19. INella provincia autonoma di Bolzano sono stati 534 i nuovi contagiati di Covid-19 su 2.831 tamponi esaminati, tre i morti. In Valle d'Aosta si registrano sei decessi e 107 nuovi contagi. In Calabria i nuovi contagiati sono 245 a cui aggiunge anche una nuova vittima. 

Le altre news

Emilia Romagna, il governatore Bonaccini positivo asintomatico

Bufera su Toti per il post sugli anziani