Cisternino, neonata muore dopo il parto in casa. La mamma ricoverata

La donna, 34 anni, trasferita d’urgenza all’ospedale di Brindisi per un’emorragia

Un'ambulanza
Un'ambulanza

Brindisi, 5 dicembre 2023 - Tragedia nel Brindisino dove una neonata è morta subito dopo essere venuta alla luce in casa. La piccola è deceduta in un’abitazione a Cisternino, mentre la mamma è stata trasferita d'urgenza all'ospedale Perrino di Brindisi dove adesso è ricoverata nel reparto di ostetricia e ginecologia. Sul posto i sanitari hanno subito stabilizzato la donna per un'emorragia post parto, prima del ricovero in ospedale. 

La chiamata al 118 è partita da una abitazione privata di Cisternino. Il medico intervenuto, in contatto diretto in tempo reale con la centrale operativa di riferimento, in accordo con il ginecologo dell'ospedale, ha stabilizzato la donna sul posto per poi procedere con il trasferimento in struttura. La madre è sotto osservazione e fuori pericolo di vita, nulla da fare invece per la neonata. I dettagli della vicenda non sono ancora chiari né resi noti. C'è una indagine in corso finalizzata innanzitutto a comprendere per quali ragioni il parto sia avvenuto in casa, poi se e come la donna fosse seguita nel decorso della gravidanza.

La donna ha 34 anni. Il parto è avvenuto in via Cesare Battisti, non distante da Palazzo di città. A quanto si apprende questa mattina dopo aver avvertito i primi dolori la donna avrebbe raggiunto la casa dei genitori, non distante dal suo appartamento. Da qui è giunta la chiamata al 118. 

A quanto si apprende la gravidanza della donna era tra il sesto ed il settimo mese. Ogni aspetto di questa vicenda, ed in particolare su quello che è avvenuto questa mattina poco dopo le 8 è al vaglio della Procura di Brindisi che ha avviato un'indagine. I carabinieri hanno già eseguito una serie di accertamenti, all'interno dell'appartamento. Gli investigatori, inoltre, hanno acquisito anche alcune testimonianze dei familiari della donna, per comprendere - anche chi tra gli affetti più vicini a lei - fosse a conoscenza della gravidanza. Così come importante sarà la documentazione del personale medico intervenuto questa mattina dopo la richiesta d'intervento da parte dei familiari della donna alla centrale del 118.

In paese la 34enne viene descritta come una donna riservata: la sua è una famiglia conosciuta da tanti nel piccolo borgo del nord Brindisino. Ed è grande lo sconforto che ha coinvolto emotivamente l'intera cittadina. "La nostra comunità è sconvolta per questa tragedia. Tutto quello che sarà necessario fare per la donna e per la sua famiglia lo faremo. Resto un sentimento però di profondo dolore per quanto avvenuto”, così il sindaco di Cisternino Lorenzo Perrini, informato della notizia questa mattina nel pieno di alcune attività amministrative. “Al momento non abbiamo altri particolari quindi è prematura ogni valutazione su questo caso. Quel che è certo - ha concluso il primo cittadino - è che oggi è un giorno triste per la nostra comunità”.

Clicca qui se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn