Lunedì 20 Maggio 2024

Paralizzato dopo incidente a 'Ciao Darwin': assolti in quattro al processo

Gabriele Marchetti fu vittima di un incidente nel corso della registrazione della trasmissione di Canale 5 il 17 aprile 2019

Un frame da Youtube dell'incidente

Un frame da Youtube dell'incidente

Roma, 1 dicembre 2022 - Si è concluso con quattro assoluzioni il processo a Roma riguardante l'incidente avvenuto il 17 aprile 2019 nel corso delle registrazioni di una puntata della trasmissione su Canale 5 'Ciao Darwin' in conseguenza del quale il concorrente Gabriele Marchetti rimase tetraplegico.

Gli imputati, accusati di lesioni personali gravissime, erano i due rappresentati della società Rti Sandro Costa e Massimo Porta, produttrice della trasmissione, il titolare Massimiliano Martinelli della società produttrice dell'attrezzatura utilizzata per il gioco e Giuliano Giovannotti, titolare della società che doveva selezionare i concorrenti del programma. Il giudice monocratico però, accogliendo anche un'eccezione della difesa, ha assolto tutti gli imputati con la formula perché "il fatto non sussiste".

Il concorrente Gabriele Marchetti il 17 aprile 2019 era impegnato nella prova 'Genodrome', un percorso che prevede il salto tra grossi rulli in movimento, ed aveva accusato una caduta scomposta che lo aveva portato a rimanere paralizzato. Marchetti riportò lo schiacciamento di due vertebre e la lesione al midollo che portò alla compressione del torace, conseguenza che gli impediva di respirare. Operato d'urgenza, l'uomo fu salvato, ma questo non impedì la paralisi del corpo dal collo in giù.