ll calciatore Iker Casillas, 39 anni, e la giornalista Sara Carbonero, 37, si sono sposati nel 2016 a Madrid
ll calciatore Iker Casillas, 39 anni, e la giornalista Sara Carbonero, 37, si sono sposati nel 2016 a Madrid
di Riccardo Jannello Una lunga, appassionata, storia d’amore, una favola come la sanno regalare solo le giornaliste spagnole. Ma quella di Sara Carbonero Arévalo non ha avuto il lieto fine. Anzi, sfiora la tragedia. Resiste Letizia Ortiz Rocasolano, in fondo lei è diventata addirittura regina… Sara, 37 anni lo scorso febbraio, vicedirettrice della sezione sport di Mediaset España, è la moglie di Iker Casillas Fernandez, che il 20 maggio ne compirà 40, secondo portiere più forte del Ventunesimo secolo dopo il nostro Gigi Buffon. O almeno sono sposati sulla carta: i due da qualche settimana non vivono più...

di Riccardo Jannello

Una lunga, appassionata, storia d’amore, una favola come la sanno regalare solo le giornaliste spagnole. Ma quella di Sara Carbonero Arévalo non ha avuto il lieto fine. Anzi, sfiora la tragedia. Resiste Letizia Ortiz Rocasolano, in fondo lei è diventata addirittura regina… Sara, 37 anni lo scorso febbraio, vicedirettrice della sezione sport di Mediaset España, è la moglie di Iker Casillas Fernandez, che il 20 maggio ne compirà 40, secondo portiere più forte del Ventunesimo secolo dopo il nostro Gigi Buffon. O almeno sono sposati sulla carta: i due da qualche settimana non vivono più assieme e da un momento all’altro si attende l’ingresso in campo degli avvocati. Lui "abita da solo", ha detto sconsolata la bellissima Carbonero all’amica Isabel come riporta Lecturas, rivista di gossip spagnola.

Una storia che ha conosciuto toni drammatici dopo essere nata come una fiaba esplosa in diretta mondiale. Ai Mondiali 2010 in Sudafrica, Iker era il capitano della Roja che vinse il titolo battendo in finale l’Olanda 1-0. Sara la ventiseienne cronista (la più bella al mondo secondo la rivista Fhm) mandata da Telecinco a fare le interviste negli spogliatoi. Alla seconda domanda, il portierone si attaccò alla sua bocca stampandole uno dei baci più appassionati della storia. Sara divenne rubizza in volto, prima imbarazzata, poi felice, quindi di nuovo disorientata. Un susseguirsi di emozioni mentre il campione rideva di gusto.

Due figli, due carriere prestigiose a Madrid, due personaggi molto popolari. Ad agosto 2015 Casillas si trasferisce al Porto perché con i Blancos non ha più il posto di titolare. Continuerà a vincere anche in terra lusitana, nonostante la lontananza dalla famiglia. Il 2019 è il primo degli anni orribili. Il 1° maggio durante un allenamento allo stadio Dragão Iker viene colpito da infarto miocardico acuto. Sara corre al suo capezzale. Casillas rischia di morire, ma la sua forte tempra e un intervento urgente lo fanno riprendere. Ma la carriera di calciatore è finita dopo 823 partite fra club e Nazionale e 694 reti subite oltre a un’infinità di titoli. Pochi giorni dopo il rientro a casa, Sara scopre di avere un tumore alle ovaie che deve essere subito operato.

La famiglia perfetta sprofonda nel dolore. Il decorso sembra per la Carbonero favorevole, ma poco più di un mese fa un nuovo controllo dà un esito inaspettato: il tumore è tornato e così Sara deve farsi di nuovo operare all’ospedale universitario della Navarra. Iker le è accanto, le mani si stringono ancora, ma il rapporto appare sfilacciato, la crisi potrebbe non avere a che fare con la malattia.

La sera in cui esce dall’ospedale, Sara va cena con il marito e la fedele Isabel. Ma alla fine a fare compagnia alla giornalista rimarrà l’amica, Casillas andrà a dormire nel suo nuovo appartamento da single. "La loro volontà è di rimanere in buoni rapporti per i figli Lucas e Martin – dice una fonte vicina alla coppia –, ma il matrimonio è finito". La Spagna è divisa: di chi la colpa? Le lacrime scorrono sulle pagine patinate dei giornali di gossip.