Martedì 18 Giugno 2024

Brindisi, morta mamma dopo parto gemellare. Asl: "Era in condizioni critiche"

La donna aveva 41 anni e la settimana scorsa aveva dato alla luce due gemelli con parto cesareo. Poi le complicanze e l'emorragia

Foto di repertorio

Foto di repertorio

Brindisi, 23 dicembre 2022 - Sono tutte da chiarire le cause della morte di una donna di 41 anni avvenuta ieri nell'ospedale "Perrino" di Brindisi, dove la scorsa settimana ha dato alla luce una coppia di gemelli. Secondo quanto emerso finora, la 41enne era arrivata in ospedale per partorire a metà della scorsa settimana: il taglio cesareo è stato effettuato lo scorso 16 dicembre. I figli della donna stanno bene, mentre lei avrebbe avuto una forte emorragia che ha comportato la somministrazione di diverse sacche di sangue.

A quanto si apprende, la donna avrebbe subito un secondo intervento chirurgico il giorno successivo al parto. Ieri mattina è morta mentre era ricoverata nel reparto di rianimazione.

L'azienda sanitaria brindisina ha evidenziato che la giovane mamma era in stato di gravidanza gemellare pre-termine e che il "quadro era di eclampsia, distacco di placenta e rottura delle membrane". "La paziente è stata operata d'urgenza: in corso di taglio cesareo presentava coagulazione intravascolare disseminata (Cid) e atonia uterina", prosegue la Asl e conclude: "Sono state messe in atto tutte le procedure mediche, chirurgiche e di terapia intensiva previste nel trattamento di questi gravissimi casi. I neonati sono attualmente ricoverati in Utin".